Crea sito

LO SFOGO DI VITTORIA SCHISANO: A BALLANDO MI DICONO BRAVA MA DANNO 10 A CHI È UN PALO DELLA LUCE

Sabato sera le lacrime di Vittoria Schisano a “Ballando con le Stelle” hanno colpito milioni di telespettatori. “Per tutta la vita mi hanno detto chi dovevo essere, ora lo dico io” e lei si racconta in esclusiva a Repubblica.

Le ferite profonde dell’anima non passano facilmente e si riaprono, come si sono riaparte in diretta nello show di Milly Carlucci dopo un confronto con la giuria. Vittoria è rimasta scossa: “Non mi posso sentir dire: ‘Vabbè abbiamo capito andiamo avanti’. Se ancora c’è gente che a 18 anni muore per le scelte sessuali, è giusto parlare. La tv di Stato deve fare servizio pubblico, per cui se in dieci secondi do un messaggio di speranza a chi viene bullizzato a scuola, sto facendo la metà del mio dovere”.

Le valutazioni dei giudici sono un’altra nota dolente per la Schisano: “Io mi impegno nello show, mi alleno, mi sono incrinata due costole. Mi dicono: bella, sinuosa, femminile. Poi a chi è un palo della luce danno dieci, io le differenze le vedo”.

Con Milly Carlucci il rapporto è splendido. “Mi sento accolta da Milly. Mi sono sciolta in un pianto liberatorio, se non hai nulla dentro, non esce fuori nulla. Non è facile dire: ‘Sono nata nel corpo sbagliato’, io lo sapevo fin da piccola. Se nel 2020 c’è ancora gente che muore, vuol dire che il tema va affrontato. Se qualcuno l’avesse fatto prima forse quel fratello a Caivano non avrebbe rifiutato la sorella”.

Allo specchio, quando Vittoria si guarda, dice: ‘Grazie Gesù’. Ma c’è gente che non può andare a fare la spesa. Io dico: ‘Amate i vostri figli per quello che sono’. Mi ha chiamato un padre: ‘Grazie Vittoria, perché grazie a te ho capito chi è mia figlia’. Per questo non posso stare zitta”.

Rasserenata la situazione con l’intervento di Milly che come una mamma l’ha accarezzata e rincuorata, Vittori Schisano se prepara alla nuova puntata e spera che la giuria abbia altro occhi per lei. “Vorrei essere giudicata per come ballo e continuare a parlare dei problemi delle persone, in modo dignitoso. Lo sto facendo senza filtri. Mi aspettavo che mi dicessero: brava. Invece no: ‘Abbiamo capito, andiamo avanti’”.

2 Risposte

  1. R101 ha detto:

    Ma il palo di luce è la Isoardi?!?

  2. Roberto ha detto:

    Comunque ha ragione. Dare 10 alla Isoardi è troppo.