Crea sito

BO DEREK: CHE EMOZIONE RECITARE NELL’ONORE E IL RISPETTO… E POI GARKO E’ BELLISSIMO!

Giusy Cascio per Tv Sorrisi e Canzoni – Era il 1979 quando Bo Derek diventò la ragazza più desiderata del mondo grazie al film “10”, in cui correva in costume su una spiaggia e faceva perdere la testa a Dudley Moore, nel ruolo di un uomo in crisi di mezza età. Oggi l’attrice americana (all’anagrafe Mary Cathleen Collins) è una signora di 60 anni. Non la vedevamo in un ruolo di primo piano dai tempi di “Sognano la California”, commedia di Carlo Vanzina con Massimo Boldi e Nino Frassica del 1992 e solo i più attenti l’avranno notata in un episodio di CSI Miami del 2012. In realtà Bo Derek non ha mai lasciato il cinema: lavora come produttrice e ogni tanto accetta una piccola parte in tv. Come quella di una “femme fatale” nell’ultimo capitolo de L’Onore e il Rispetto. Ecco chi interpreta.

Sono Chantal, una donna svizzera che sposa il politico siciliano Luigi Cusano, un ministro corrotto e colluso con la mafia. Da lui ho una bellissima figlia, Giada (Olga Shutieva). Non la considero una donna con un lato oscuro, ma solo una che vuole proteggere la sua famiglia ad ogni costo.

Un ruolo complesso?

Sì, e lo trovo anche attuale. Le mogli dei politici sono donne molto forti. Devono supportare i mariti, assecondare le ambizioni, favorirne la carriera tenendo conto delle esigenze dei cittadini che i mariti rappresentano. Fanno tutto questo pur mantenendo la propria identità. Sono dinamiche di potere e di coppia interessanti.

Quando Chantal incontra Tonio (Gabriel Garko) nasce qualcosa?

Gabriel è bellissimo, anche il suo personaggio è affascinante. Per ogni donna sarebbe difficilissimo resistergli e Chantal non fa eccezione.

La emoziona far parte di un cast italiano?

Molto. E’ successo tutto così rapidamente. L’anno scorso ho ricevuto l’offerta e non ci ho pensato due volte perché ho una grande sintonia con l’Italia. Ci torno appena posso e mi emoziona sempre. Siete carini e gentili con me.

Ha qualcosa che bolle in pentola?

Ho appena finito di girare un film di Natale adatto a tutta la famiglia. Funziona così: più vecchia diventi, meno ruoli ti offrono, però sono più interessanti. E mi sta bene, almeno non mi devo spogliare per recitare (ride, ndr).