LUX VIDE ANNUNCIA APNEA, LA SERIE TV DEDICATA AL DISASTRO DELLA COSTA CONCORDIA

Apnea

A dieci anni dalla tragedia della Costa Concordia che costò la vita a 32 persone, Lux Vide annuncia “Apnea”. La serie tv è liberamente ispirata al libro omonimo, scritto da Virginia Piccolillo e Luca Cari.

È la notte del 13 gennaio 2012 quando, per una manovra azzardata, la Costa Concordia urta uno scoglio nelle acque dell’arcipelago toscano nei pressi dell’Isola del Giglio. 8 vigili del fuoco, assieme al loro comandante, portano in salvo 39 naufraghi. Su 4229 persone, tra passeggeri e membri dell’equipaggio, si conteranno 32 morti.

“Raccontiamo la storia dei nove vigili che hanno rischiato la loro vita per salvarne altre ed è rimasta nascosta per tutti questi anni”. Così l’ad Luca Bernabei dalle pagine del Corriere. Il produttore ha scoperto la vicenda da Sandro Scoccia, uno dei vigili eroi. Come mai non si sapeva nulla?, chiede il produttore. “Perché è il nostro dovere”.

Quella terribile notte ha segnato i vigili del fuoco. “Alcuni di loro sono andati in psicoanalisi perché, accanto ai naufraghi che salvavano, c’era purtroppo chi galleggiava senza vita”. Apnea sarà trasmessa da un network internazionale: “Non è un disaster movie, bensì il racconto di una vittoria del bene sull’orrore di una tragedia”.