Crea sito

MANUELA ARCURI: GRAZIE A BALLANDO E MILLY CARLUCCI TORNO ALLE FICTION

Domani sera la semifinale di Ballando con le stelle si aprirà con lo spareggio tra Manuela Arcuri e Ettore Bassi. Nell’attesa di vederli ballare e conoscere l’esito che decreterà chi dei due andrà avanti, Manuela ha concesso una lunga intervista al settimanale Chi. Riportiamo alcuni passaggi salienti.

Ballando è un programma di qualità e Milly, come una brava padrona di casa, tutela sempre i suoi concorrenti. Pensi che sto già iniziando a vagliare nuove proposte lavorative. 

Le sue fiction vengono giudicate da qualcuno di cattivo gusto.

Gli ascolti hanno sempre parlato chiaro. Se il pubblico gradisce, perchè smettere? Per anni ho girato fiction in costume, interpretando donne forti, difficili e passionali, mentre oggi il mondo delle fiction ha preso un’altra direzione. Sono sempre pronta al cambiamento.

Torna anche al cinema?

Mi piacerebbe, ma non posso dire di più. Il cinema è un ambiente chiuso. Poco conta la bravura, il percorso o la bellezza. Se sei fortunata entri e resti. Sia ben chiaro: a me non dispiacerebbe tornare nelle sale, ma fortunatamente non ho mai smesso di lavorare nel mondo delle fiction, sempre con ruoli da protagonista.

12 Risposte

  1. Veu ha detto:

    I sequel a me quest’anno non sono piaciuti, anzi in quel marasma ho ancora preferito I Medici 2 (che è stata fatta malissimo e non era niente di che) a Pizzofalcone 2 (che era bruttarella) e a Non Dirlo al mio Capo 2 (che era orrenda e orrendo il messaggio che è passato con Guanciale che maltrattava la ragazzina down, roba da bruciare i nastri!).
    L’Amica Geniale è stata fatta bene, l’ho trovata carina, ma non da impazzirci per dire, sinceramente ho preferito di più la fiction della Ferilli, più empatica, meno lenta e più “popolare” se vogliamo, L’Amica Geniale buona ma molto autoriale.
    Ovvio che guardo la storia di una fiction, ma il cast ovviamente fa la sua parte e considerando che tutte le attrici e gli attori che piacciono a me o non recitano o li piazzano solo in ruoli secondari, bhè sinceramente mi hanno stufato, col tempo mi sta stancando la fiction italiana, un conto è essere fans di un attore-un’attrice, ma un conto è non vederli mai, mentre altri onnipresenti tutti gli anni e su tutte le reti. Insomma anche basta!
    Aggiungiamoci che dei nuovi progetti me ne interessano veramente pochi (uno o due) e allora vedi che pian piano sto abbandonando la fiction italiana in favore del grande cinema e della serialità americana.
    A questo punto preferisco infatti vedermi un bel film (con trama buona e cast che mi piace) o una serie americana (con trama buona e cast che tanto so già che non rivedrò più in futuro alla pari di come fanno in Italia) che una fiction italiana dove si sa già dall’inizio che o la trama è mediocre o il cast è pessimo e se c’è una fiction che ha una trama buona e un cast buono e che mi piace di sicuro non avrà nè prosieguo nè il cast lo rivedremo altrove. E allora che senso ha seguire la fiction italiana se non fanno cosa mi piace e non mettono per protagonisti chi mi piace?

  2. Veu ha detto:

    Gli attori citati hanno dei flopponi maxi nel curriculum alla pari di altri.
    Sulla Scarano vedremo, non so se diventerà mai una diva o meno, vedremo, si sta imponendo, ma da qui a diventare una diva ce ne passa. Se ben noti al giorno d’oggi non c’è una che tira alla pari di una Ferilli, non ci sono nomi importanti (le varie Valtorta, Iansiti, Diletta Rossi, Tabasco, Ruffino, DelBufalo, ecc. non funzionano in nessun ruolo e sinceramente nemmeno mi piacciono nè come recitano nè i ruoli che fanno).
    A dire il vero ci sono un sacco di volti che hanno portato grandi risultati eppure sono ingiustamente messi in panchina a favore di altri che sono onnipresenti sempre e con questa onnipresenza a scapito di volti che vorrei vedere più spesso pian piano mi stanno facendo abbandonare la fiction italiana (e infatti non a caso dei nuovi progetti che fanno me ne interessa solo uno, sperando che ci piazzino un’attrice che piace a me perchè se ci mettono tutte le tipe sopracitate nel post precedente e in questo nemmeno la vedo, non le dò nemmeno mezza chance! non a caso anche il post fiction che tanto mi chiedono non riesco a finirlo proprio perchè da un lato non ci sono fiction che mi interessano e dall’altra i volti che mi piacciono non hanno progetti in corso e visto che le attrici e gli attori che piacciono a me non lavorano o fanno solo ruoli secondari, la cosa mi sta stufando e va a scapito del mio interesse per la serialità italiana, per dire anche solo in riferimento a quest’anno l’unica serie che mi è veramente piaciuta è stata Il Paradiso delle Signore 3 che è una soap di daytime e quindi ha meno aspettative rispetto a una fiction di primetime, poi L’Amore Strappato che è stata la fiction migliore della stagione, in parte Il Silenzio dell’Acqua e Mentre Ero Via entrambe con le loro grandi pecche tra personaggi e trame, ma il resto nulla di nulla, già il tanto esaltato Non Mentire prendeva per vedere come andava a finire ma non aveva una bella storia, come orrenda La Compagnia del Cigno).
    A questo punto preferisco vedermi un bel film o la serialità americana, almeno con la serialità americana si evita di affezionarsi a un determinato volto visto che si sa fin dall’inizio che farà una sola serie e poi non lo si vede più di sicuro, tanto per le attrici e gli attori in Italia è la stessa cosa, perlomeno quelli che piacciono a me, allora tanto vale che guardo serie americane o il grande cinema (dove almeno lì alcuni attrici e attori che mi piacciono ci sono).

  3. Veu ha detto:

    sui flop nelle carriere pure gli attori e attrici di fiction hanno i loro flopponi non solo quelli di cinema.
    non direi che si va ad anni alterni per le fiction visto che Guanciale, Puccini, Valle, Zeno, Incontrada, Preziosi, Ricci, Boni, ecc. sono pressochè onnipresenti tutti gli anni, a differenza di altri che li si vede sì e no ogni 3-4 anni e parlo della gente a cui danno sempre ruoli da protagonisti perchè alla fine al pubblico interessano i protagonisti non i secondari.

  4. fedosky ha detto:

    Evidentemente abbiamo gusti differenti e vediamo la cosa in modo diverso.Per me l Amica Geniale è stata la migliore della stagione; mi sono piaciute molto Non Mentire e Mentre ero Via e ho gradito tantissimo i sequel di Allieva,Schiavone e Coliandro, un Po meno quello dei Bastardi.
    Io sono fan degli attori, ma alla fine per me conta la sceneggiatura, quindi non escludo la fiction italiana a priori perché non c è l attore che mi piace (a me l Angiolini non mi fa impazzire ma il suo lavoro l ho visto e di contro adoro Guanciale
    ma Ndalmc2 l ho interrotta perché senza senso).

  5. fedosky ha detto:

    È vero che ci sono dei volti prevalenti ma vanno pure ad anni alterni nella programmazione! Al cinema invece no (ogni anno 2 commedie di Bisio, per dire…):se i primi fanno il pieno di ascolti, i secondi non fanno il pieno nelle sale.
    Favino è bravissimo ma fa tutto lui e onestamente vedere Buscetta con l accento pugliese mi fa troppo ridere!!. Perché non attingere dal mondo della fiction con Scianna, Gioe’ o Michele Riondino, che pur non essendo siciliano se la cava benissimo???

  6. fedosky ha detto:

    Gli attori che hai citato di flopponi ne hanno veramente pochi: sono in grado di spostare pubblico da una rete all altra, sono amati sui social, fanno il pieno su Raiplay e riescono a blindare ascolti di sceneggiature brutte.
    Se porto risultati, perché la mia azienda dovrebbe lasciarmi in panchina???
    Poi si può affiancare un volto forte ad uno meno conosciuto, ma la sperimentazione prudente ci sta.
    Se guardi fiction Mediaset che è più semplice da analizzare, va meglio con un Preziosi che con Ambra Angiolini. La Ferilli ha un traino più forte della Montaner, per dire.
    Un volto che si sta imponendo è Greta Scarano. L anno prossimo la vedremo ancora in Rai e sono molto contenta.

  7. Sonya Baroni ha detto:

    Ho visto che ha fatto anche caterina e le sue figlie 3 ma nn me lo ricordavo!
    Diciamo che nelle altre era praticamente sempre la protagonista!
    Sl in sangue caldo inizialmente la protagonista era la madre interpretata da asia argento poi è diventata lei!

  8. Liukss ha detto:

    Pupetta

  9. Veu ha detto:

    Di fatto non annuncia nulla però…
    Sul fatto che abbia sempre fatto la protagonista, mica poi è vero, nell’Onore e il Rispetto per esempio era secondaria.

  10. Veu ha detto:

    concordo il cinema italiano è chiuso ma pure la fiction ha sempre gli stessi volti.

  11. Ammerde ha detto:

    Operazione ripulitura dell’immagine riuscita.
    La mettiamo tra i miracoli di Milly.

  12. fedosky ha detto:

    A me Manuelona non piace come attrice, ma sull affermazione che il nostro cinema sia chiuso è vero e che spesso non conta la bravura é verissimo(basti pensare a Scamarcio, Bova, la Pastorelli, la Felberbaum…). Non è un caso che raramente pago un biglietto per un film italiano.
    Al pubblico però l Arcuri piace: perché non accontentarlo?