Crea sito

MARA VENIER: MI SENTIVO VECCHIA E FINITA, FINCHÈ MARIA MI HA DETTO: “NON TI RENDI CONTO…”

Nell’occasione dell’uscita del libro di Mara Venier “Mamma, ti ricordi di me?”, dedicato alla sua adorata mamma Elsa, portata via dall’Alzheimer, la conduttrice di Domenica In si confessa tra pubblico e privato al settimanale Oggi che le dedica la copertina. “Buongiorno signora, come si chiama?”. Ecco cosa diceva la mamma alla figlia quando andava a trovarla. Una situazione drammatica che vivono tante persone, purtroppo.

“Una malattia infida che si nasconde e colpisce a tradimento. Mi ha portato via la mia mamma, Elsa, una donna piena d’amore, energia e passione. Lei era il mio rifugio sicuro, la mano salda che trova sempre pronta ad aiutarmi, il sorrisi che mi rassicurava nelle situazioni più difficili. Nel giro di pochi anni non è stata più lei”, confida Mara.

Il 6 maggio esce per Rai Libri “Mamma, ti ricordi di me?” che vuole essere un omaggio ad una madre attraverso i ricordi di una figlia che le è stata accanto fino alla fine, ricambiando quell’amore unico e speciale che solo una mamma può avere. Un progetto che nasce nel 2016, poi viene messo da parte per il dolore del ricordo, della nostalgia.

“Mi devastava tornare da lei. Mi ha convinto soprattutto mio marito Nicola a finirlo: secondo lui poteva essere catartico scriverlo e in parte lo è stato perché ho rimesso ordine nei ricordi belli, matti e dolcissimi”. Mara ha vissuto periodi difficili: “Mi ero spenta, è tutto cambiato a nel giugno 2017”. Ovvero la nascita del nipotino Claudio, detto Iaio.

Poi c’è stata la rinascita professionale dopo l’uscita dalla Rai. “Mi fecero sapere che ero da rottamare. Quando arrivai a Canale 5 mi sentivo vecchia, finita, ed era esausta per mia madre. Devo molto a Maria (De Filippi, ndr) dal punto di vista professionale. Mi ripeteva: Tu non ti rendi conti di cosa vali, in tv sii te stessa senza pudori“. E così è stato.