Crea sito

MARE FUORI: TERZA PUNTATA DELLA SERIE DI RAI2 SUI RAGAZZI CHE SBAGLIANO E CERCANO UN RISCATTO

Terzo appuntamento con “Mare Fuori”, storie di ragazzi che sbagliano ospiti dell’Istituto di Pena Minorile di Napoli, in onda in prima visione stasera, mercoledì 7 ottobre, alle 21.20 su Rai2.

Il primo episodio è “La vendetta per guarire“.

Gemma, una ragazza di Rimini, subisce abitualmente violenza dal fidanzato, ma quando la sorella diventa lei stessa una vittima per difenderla, a Gemma la vendetta sembra l’unico modo per guarire da quell’amore malato. La vendetta è anche quella che medita Filippo, che non si rassegna ai soprusi a cui lo sottopone Pino. Ora ha un’arma e ha tutte le intenzioni di usarla in sua difesa. Carmine, invece, è rinato dopo la notizia che presto diventerà padre. Non può perdere la speranza perché ha un motivo per cui lottare. La direttrice nel frattempo viene informata della sparizione della lametta rubata da Filippo e sospende sia i permessi che le attività ricreative.

A seguire andrà in onda “L’appartenenza“.

Edoardo esce per un permesso. Filippo consegna la lametta alla direttrice, ma Paola non riesce a fargli rivelare da chi voleva difendersi. Ciro apprende che a rubare la lametta è stato Filippo. Pino gli vuole dare una lezione, ma Ciro sembra avere altro in mente per il Chiattillo. Filippo abbocca all’amo lanciato da Ciro e accetta la sua protezione. Carmine lo mette in guardia: l’amicizia che Ciro gli sta offrendo si chiama “appartenenza” al “sistema”: si è in debito per ogni favore ricevuto. Carmine ha ragione e infatti Ciro chiede a Filippo una prova di coraggio per ottenerne la  protezione. Intanto Gemma entra nel femminile e Viola inizia a circuirla con la sua arte manipolatoria.

Segui e recupera la serie “Mare Fuori” su RaiPlay: www.raiplay.it/programmi/marefuori

“Mare Fuori” è una coproduzione Rai Fiction — Picomedia, prodotta da Roberto Sessa, per la regia di Carmine Elia con Carolina Crescentini, Carmine Recano, Valentina Romani, Nicolas Maupas, Massimiliano Caiazzo, Giacomo Giorgio, Ar Tem, Vincenzo Ferrera, Antonio De Matteo e Anna Ammirati.