Crea sito

MARIA DE FILIPPI E MARA VENIER: INACCETTABILI LE LAMENTELE SULLE RESTRIZIONI DEL NATALE, SONO NECESSARIE!

Maria De Filippi e Mara Venier non ci stanno a sentire le continue lamentele sulle restrizioni del Natale. Le mancate tavolate, non si può andare a sciare e questo e quell’altro. Lamentele senza senso mentre ogni giorno muoiono centinaia di persone per il Covid.

In una intervista doppia al settimanale Oggi tra la regina di Canale 5 e la signora di Domenica In, si parla di tutto e di più, a partire proprio dal Natale ai tempi della pandemia. “Oddio, è Natale, ma chi lo sente?” esordisce Mara che aggiunge di aver addobbato la casa per il nipotino Iaio. “Per il resto, c’ho l’ansia. Sarà un giorno come un altro…”.

Maria De Filippi sottolinea che con centinaia di morti “la voglia di far festa mi sembra del tutto irrilevante, la festa pagana ovviamente, perché quella sacra resta forte a prescindere dal virus e dai dpcm.” E sui lamentosi? “Mi fanno arrabbiare, ci vuole rispetto per chi perde un proprio caro”. Le tavolate mancate? “Un dettaglio di cui non vale la pena nemmeno parlare”.

Anche Mara Venier è dello stesso parere dell’amica e collega De Filippi. “Le restrizioni sono necessarie, non dobbiamo viverle come un peso”. E Maria continua: “Trovo inaccettabile questo continuo lamentarsi in una emergenza sociale come quella che viviamo”. E sul vaccino? “Fondamentale vaccinarsi. Intanto confido nel comportamento responsabile del singolo.”

Fondamentale comportarsi bene e rispettare le regole alla lettera, senza eccezioni. “Se ci fosse consapevolezza, eviteremmo questi numeri e questi nuovi poveri. Oltre ad un’emergenza sanitaria c’è un’emergenza sociale”.  Mara ricorda le scene dell’estate, il liberi tutti. “Se solo ci fossimo comportati in modo diverso questa estate…” e Maria ricorda che lei non ha mai abbassato la guardia.

Poi si parla d’altro, di cose belle e di televisione. Dai ricordi bellissimi a Tu Sì Que Vales e poi Domenica In. Maria De Filippi è certa che Mara Venier non lascerà Domenica In. “Non deve smettere di fare Domenica In. Si diverte troppo. Pure io ogni tanto dico che l’anno prossimo non faccio più una cosa piuttosto che un’altra”. Ma poi la troviamo come sempre al timone di tutti i suoi show.

Mara aggiunge: “Penso spesso: no basta, non ce la faccio più, è vero. L’età incide, Maria. Sei più giovane e poi c’hai una organizzazione pazzesca”. E su Domenica In dove è conduttrice e capo progetto al tempo stesso: “Diventa molto faticoso, ma se dovessi pensare che l’anno prossimo sto a casa sul divano a guarda la tv con Nicola, mi prende un colpo. Sono troppo abituata a lavorare”.

4 Risposte

  1. Sabato ha detto:

    Tutto condivisibile, e brave ad aver preso una posizione netta e ad aver fatto alcune affermazioni per alcuni ovvie, ma comunque doverose in questa fase di negazionismo dilagante! 👏
    Un unico appunto: il “ci vuole rispetto per chi perde un proprio caro” di Maria vale anche per la TV, che in questo periodo dovrebbe rinunciare a studi affollati, pubblico senza mascherina e “lassità” nei confronti delle restrizioni, vedi per esempio Uomini E Donne, Tù Sì Que Vales e Maurizio Costanzo Show.

  2. Atomth ha detto:

    Brave, e chi non è d’accordo, mi spiace ma ha seri problemi e sputa sopra 600 morti ogni giorno.

  3. Dejan Bodiroga ha detto:

    Non sono per niente d’accordo, ma vabbè…

  4. Ammerde ha detto:

    Brave!