Crea sito

MEDIASET: ARIA DI CAMBIAMENTI IN VISTA DI UN PRIMO INCROCIO AZIONARIO CON VIVENDI PER LA REALIZZAZIONE DI PIATTAFORME UNICHE DI STREAMING ONLINE, DI PAY TV, PASSANDO PER I CONTENUTI DI ALTA QUALITÀ (A CURA DI MEDLIVE)

MEDIASET: ARIA DI CAMBIAMENTI IN VISTA DI UN PRIMO INCROCIO AZIONARIO CON VIVENDI PER LA REALIZZAZIONE DI PIATTAFORME UNICHE DI STREAMING ONLINE, DI PAY TV, PASSANDO PER I CONTENUTI DI ALTA QUALITÀ (A CURA DI MEDLIVE)

Dopo mesi di indiscrezioni, notizie ed articoli più o meno fantasiosi, da informazioni trapelate possiamo confermarvi che la trattativa tra Vincent Bollorè, primo azionista di Vivendi, e la famiglia Berlusconi è a un passo dalla conclusione. Vivendi, che a giugno 2015 è diventata anche azionista di riferimento di Telecom Italia con il 14,90% delle azioni ordinarie con una partecipazione aumentata nella prima decade di marzo 2016 al 24,90%, è interessata ad ampliare i propri orizzonti televisivi.

MEDIASET: ARIA DI CAMBIAMENTI IN VISTA DI UN PRIMO INCROCIO AZIONARIO CON VIVENDI PER LA REALIZZAZIONE DI PIATTAFORME UNICHE DI STREAMING ONLINE, DI PAY TV, PASSANDO PER I CONTENUTI DI ALTA QUALITÀ (A CURA DI MEDLIVE)

L’accordo con Mediaset prevede un’alleanza a fini internazionali, da svilupparsi in tre step:

  • la volontà congiunta di produrre contenuti di alta qualità, destinati ad un pubblico internazionale per competere sul mercato con le grandi major americane, sfruttando le potenzialità interne.
  • la creazione di una piattaforma unica di streaming online per il mercato paneuropeo, che sia in grado di contrastare colossi mondiali, primo tra tutti la scalpitante Netflix, sfruttando le sinergie della piattaforma di Mediaset (Infinity) e la piattaforma tedesca Watchever, recentemente acquisita dal gruppo Vivendi.
  • l’alleanza tra le pay tv dei due gruppi, tra Premium (Mediaset) e Canal Plus (Vivendi) che prevede la realizzazione di una piattaforma comune, anch’essa rivolta al mercato europeo, che consenta di contrastare la concorrenza del competitor Sky Europe, di proprietà della famiglia Murdoch.

003Sempre secondo le nostre indiscrezioni, gli accordi prevedono un primo scambio di quote azionarie pari al 3-4% che potrebbe poi trasformarsi in qualcosa di più importante. Quindi, l’accordo è vicino alla conclusione, con risvolti importanti a livello nazionale e internazionale e, come si dice nell’ambito del calciomercato, non resta che aspettare l’ufficialità che non tarderà ad arrivare.

[line]

3 Risposte

  1. Modica ha detto:

    Bravo 🙂 speriamo che Mediaset si svegli

  2. Artax ha detto:

    Perché Sky è italiana? Inoltre per vivendi sarebbe un ritorno visto che è tele+

  3. Controvento ha detto:

    Più che aria di cambiamenti mi sa che è aria di dismissioni da parte della Famiglia Berlusconi, il figlio sta distruggendo passo dopo passo tutto quello fatto dal Padre e questi accortosi della cosa ha deciso che finché si può è meglio vendere tutto…
    Più che altro dispiace che un altra azienda Italiana in un settore strategico passi in mani straniere