MEDIASET CRIPTATA DA SKY, MA PER GLI ASCOLTI NON CAMBIA NIENTE: “ASSOLUTAMENTE SODDISFATTI, NON SI È SPOSTATA UNA VIRGOLA”

MEDIASET CRIPTATA DA SKY, MA PER GLI ASCOLTI NON CAMBIA NIENTE: "ASSOLUTAMENTE SODDISFATTI, NON SI È SPOSTATA UNA VIRGOLA"

Dopo voci che vedevano i canali Mediaset, criptati dal satellite da questo martedì, in perdita di ascolti di circa 3 punti percentuali, e analisi evidentemente frettolose ed azzardate, dalle parti di Cologno ci tengono a sottolineare come l’oscuramento di Canale5, Italia1 e Rete4 non abbia minimamente influito sui risultati Auditel del gruppo. Il comunicato, d’altronde, è chiaro:

A fronte di una decisione risoluta, assunta per difendere il principio della tutela dei propri contenuti, Mediaset è pienamente soddisfatta dei dati Auditel della giornata di ieri che non registrano alcuno scostamento rispetto ai trend della settimana in corso. Federico di Chio, Direttore Marketing Strategico Mediaset: «Siamo pienamente soddisfatti, non si è spostata una virgola. L’unico confronto significativo tra martedì 8 settembre e le giornate precedenti può essere effettuato sul day time che vede continuità di programmazione. Non ha senso invece, ed è totalmente pretestuoso, paragonare dati di prima serata che si riferiscono a programmi differenti tra loro: ad esempio, il film trasmesso ieri da Canale 5, un quinto passaggio, con la prima puntata della nuova stagione di una fiction di successo come L’onore e il rispetto, messa in onda la scorsa settimana. Il day time delle reti generaliste Mediaset di ieri non segnala variazioni significative rispetto al giorno precedente. Canale 5 ha registrato il 15,25% di share rispetto al 15,20% di lunedì 7 settembre. Questo dimostra che quando la proposta editoriale è forte e radicata nei gusti dei telespettatori, il pubblico è pronto a cercarla ovunque essa sia, indipendentemente dalla piattaforma su cui viene trasmessa. Agli ascolti Mediaset, la pay tv satellitare non aggiunge niente».

Certo è presto per trarre conclusioni affrettate e, checchè ne dicano a Mediaset, si potrà ragionare sui dati solo a lungo andare. Soprattutto quanto tutta la programmazione tornerà in onda regolarmente, con l’avanzare dell’autunno.