Crea sito

MEDIASET DISTRIBUTION: 10 FICTION DI CANALE 5 SBARCANO NELLA NUOVA PIATTAFORMA EUROPA+

Mentre in Italia le fiction di Canale 5 faticano sul fronte Auditel (non ultimo il caso del Silenzio dell’Acqua), continuano ad arrivare importanti riconoscimenti e collaborazioni con il resto del mondo, a dimostrazione del fatto che non sempre bassi risultati in termini di ascolti corrispondano a prodotti di bassa qualità.

Dopo il successo di Made in Italy in Spagna, Cina e Australia, del Silenzio dell’Acqua in Francia e del Processo su Netflix, Mediaset ha infatti concesso in licenza 10 fiction italiane alla nuova piattaforma Europa+, attraverso la sua partnership di distribuzione con MGE (Mega Global Entertainment).

Lanciata a settembre da Castalia Communications, Europa+ è una nuova piattaforma OTT (Over-The-Top Content) che offre un’alternativa unica ai servizi televisivi tradizionali in America Latina e nei Caraibi, con oltre 1.500 ore delle serie più recenti e popolari sulla televisione europea, nonché programmi di intrattenimento, a cui l’utente può accedere facilmente per genere e lingua, con diverse opzioni di sottotitoli.

L’accordo renderà disponibili le serie in lingua originale, con sottotitoli in spagnolo, in linea con l’offerta della piattaforma finalizzata ai migliori contenuti europei.

Claudia Marra, direttore commerciale di Mediaset Distribution, ha dichiarato: “Abbiamo avviato una nuova collaborazione con Europa+ con i nostri contenuti drammatici, ma stiamo anche selezionando altri affermati format di intrattenimento per mantenere il pubblico latino legato alle proprie radici europee”.

Esperanza Garay, CEO di MGE, ha aggiunto: “Il nostro obiettivo principale in MGE è connettere il pubblico di tutto il mondo attraverso le emozioni generate da grandi storie e produzioni di qualità, quindi non possiamo essere più che soddisfatti di questo accordo, attraverso il quale undici di questi grandi contenuti del nostro catalogo Mediaset Distribution entrano in contatto diretto con un pubblico che, oltre a godere di un intrattenimento europeo di qualità, cerca di ricollegare la cultura con le sue radici e la sua lingua”.

L’accordo include i seguenti titoli: Il Silenzio dell’Acqua, la nuova serie della Dottoressa Giò, Sacrifico d’Amore, Solo, L’Amore Strappato, La Regina di Palermo, L’Onore e il Rispetto, Furore, Rosy Abate – La Serie, Ultimo: Caccia ai Narcos, ed il talent show Un Dolce da Maestro.

– Articolo a cura di Fabio Turri –

5 Risposte

  1. Veu ha detto:

    pure Fantaghirò a livello planetario la conoscono tutti.
    Concordo con quanto dici!

  2. Ammerde ha detto:

    Già vendute secoli fa e non usabili per un proclama che faccia passare in secondo piano l’ennesimo 9%? XD
    Sam l’hanno vista ovunque, Elisa e le Eve anche.

  3. Veu ha detto:

    Quasi tutte le peggiori.
    Dove sono la saga di Fantaghirò e le altre fiabe (Desideria e l’anello del drago, Sorellina e il Principe del Sogno, La Principessa e il Povero, Il Quarto Re, Tristano e Isotta – Il Cuore e la Spada), Donna d’onore, Le Tre Rose di Eva, Elisa di Rivombrosa, Disperatamente Giulia, le serie e i film tv religiosi Gmici di Gesù ecc. o le coproduzioni: Rossella il seguito di Via Col Vento, Anastasia l’Ultima dei Romanov, Michele Strogoff, Il Fantasma dell’Opera, I Miserabili, Il Conte di Montecristo, L’Odissea, Nanà, ecc.?

  4. vander ha detto:

    Confermeranno il flop pure lì

  5. Ital ha detto:

    Ma …se fanno delle fiction che non piacciono in Italia ….come pensano di farle piacere all’estero?