Crea sito

MEDIASET, MAURO CRIPPA VUOLE SIRIA MAGRI ALLA DIREZIONE DI VIDEONEWS

Acque agitate in casa Mediaset. Il ciclone Mauro Crippa, ad alta trazione filo – leghista, vuole continuare la sua opera distruttrice.

Dopo aver fatto fuori Gerardo Greco, arrivato dalla direzione di Radio1 e del Giornale Radio Rai per dirigere il Tg4 e ora ad un passo dal firmare con il gruppo Discovery (dopo aver ricevuto – dicono i rumors – un assegno a 6 zeri per lasciare Cologno), il numero uno dell’informazione del Biscione ha il mirino puntato sul direttore di Videonews, Claudio Brachino.

I motivi dello scontro sono di natura politica. Se da una parte c’è una tendenza verso la Lega, dall’altra ci si vuole attenere ad una linea – come recita anche il Brachino pensiero – più moderata e vicina ai vertici aziendali.

MAGRI PER LA DIREZIONE DI VIDEONEWS: Proprio per questa ragione  la fazione dei crippiani – così li definisce il portale Lettera 43 in un pezzo che ricostruisce la vicenda – vorrebbe tentare il blitz a sorpresa, epurando dal suo attuale incarico l’ex vicedirettore (e anchorman) di Studio Aperto. A spingere il piede sull’acceleratore, oltre allo stesso Crippa, ci sono anche i suoi colonnelli, vale a dire il suo vice Andrea Delogu, il direttore di Tgcom24 Paolo Liguori e Siria Magri, vicedirettore di Videonews con delega a Quarto Grado. Quest’ultima – per uno strano gioco del destino – è il nome che Crippa vorrebbe per sostituire Brachino.

TOTI E RONZULLI SPINGONO IL FRONTE CRIPPA: Dall’esterno dell’azienda – e più precisamente dal fronte leghista di Forza Italia – c’è chi spalleggia questa operazione: stiamo parlando della senatrice azzurra Licia Ronzulli e di Giovanni Toti, attuale presidente della regione Liguria, che a Mediaset ha lavorato per quasi due decenni (nella sua esperienza anche le direzioni di Studio Aperto e del Tg4). Il giornalista, marito della Magri, spinge la candidatura della moglie verso la promozione al comando della testata che gestisce i programmi di approfondimento del Biscione. In contrapposizione alla fazione crippiana, tuttavia, c’è quella piersilviana, che fa capo al vicepresidente e AD del gruppo. La fazione guidata da Berlusconi Jr ha una linea diametralmente opposta rispetto agli avversari, cioè di mantenere Brachino al suo posto e senza epurazioni insensate o dettate dal vento politico.

4 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Cosa aggiungere ?
    Ora anche Mediaset diventera’ bella verde?
    Per ora B. riesce ancora a influenzare l’unica linea editoriale ….di casa …ovvero la voce del padrone …

  2. Alextv ha detto:

    Mi chiedo Greco cosa sia andato a fare a Discovery visto che non è un canale di informazione a meno che non vogliono piazzarci delle strisce informative da 15 minuti ad esempio alle 12:45-18:45-23:45

  3. Alextv ha detto:

    A Mediaset non hanno ancora capito che più faranno un informazione pro-padrone e più la gente li rifiuterà perdendo credibilità

  4. Alextv ha detto:

    Magri sarebbe un ottimo nome visto che ha fatto molto bene a quarto grado