Crea sito

MICHELE SANTORO SEMPRE PIÙ VICINO A LA7, E NON COME OSPITE: “QUESTA È CASA TUA”

Le grandi inchieste giornalistiche chi le fa in tv? Siamo pieni di informazione, pieni di talk show, eppure le inchieste latitano. Tanto fumo e poco arrosto. A parte alcune eccezioni, come Report, PiazzaPulita e ieri sera lo speciale di Enrico Mentana sulla mafia con ospite speciale Michele Santoro.

“Questa è casa tua. C’è un microfono che ti aspetta, non come ospite”. Le parole di Mentana sono chiare, inequivocabili. Il ritorno in tv e precisamente a La7, è stato commentato dal direttore di rete Andrea Salerno: “Stimolare il senso critico di una comunità, informare, discutere, è il sale della democrazia e di un Paese”.

Quasi 9 milioni di telespettatori, per la precisione 8.670.000, seguirono il 10 gennaio 2013 la storica puntata di Servizio Pubblico, il talk che segnò il fortunato sodalizio di Santoro con La7, dal 2012 al 2015. Era l’atteso incontro-scontro tra Michele Santoro e Silvio Berlusconi. Poi il rientro in Rai e una lunga assenza, fino ad oggi.

Andasti ospite in una fortunatissima trasmissione di Celentano. Non potevi parlare da tempo perché eri stato cacciato dalla Rai. Adriano ti diede il suo microfono e ti disse: “Adesso puoi dire tutto quello che vuoi”. Tu gli rispondesti: “No, quello è il tuo microfono, io voglio il mio microfono”. Ecco qui c’è il tuo microfono che ti aspetta.

Così Mentana a Santoro. Con le voci ricorrenti, in realtà succede ogni anno ma stavolta sono più di semplici voci, del ritorno di Massimo Giletti in Rai, e precisamente nel giovedì sera di Rai2, per Michele Santoro potrebbero spalancarsi le porte di La7. Magari la domenica sera, al posto di Non è l’Arena. La accendiamo?