Crea sito

MILLY CARLUCCI E L’INVITO A FRANCESCO TOTTI: VIENI A BALLANDO, TI ASPETTIAMO!

Milly Carlucci, intervenuta in una diretta su Instagram, ha parlato dei suoi show di successo in onda su Rai1, “Ballando con le Stelle” e “Il Cantante Mascherato”. Nell’occasione ha invitato Francesco Totti a Ballando. Il grande calciatore scenderà in pista nella prossima edizione come ballerino per una notte?

Com’è nato Ballando con le Stelle

“Angelica (la figlia di Milly Carlucci, ndr) studiava a Londra. Andavamo lì nei fine settimana. Un sabato sera, era novembre del 2004, mentre ci stavamo preparando, in tv debuttava Strictly Come Dancing. Gli inglesi hanno un rapporto molto forte col ballo, c’era un programma già in onda subito dopo la guerra. Un professionista di ballo gareggiava con un personaggio famoso. Un programma pazzesco, mi dicevo. Tornata in Italia, l’ho proposto alla Rai. A gennaio 2005 siamo stati il primo paese al mondo a farne una versione con il nome Ballando con le Stelle. Da lì il nome è stato adottato dal format internazionale ovvero Dancing with the Stars. Venduto in 62 paesi del mondo, tra i format di maggior successo”.

Com’è nato Il Cantante Mascherato

“Dopo 15 anni di Ballando, è uscito The Masked Singer e anche lì ebbi la fortuna di vederlo per caso. Veramente. Giuro che è la verità. La prima edizione su Rai1 è del gennaio 2020. A Natale 2018 ero a tavola, a colazione, e vedo l’annuncio di questo programma con le maschere che cantano e mi sono appuntata di seguirlo su Fox. Vedo la prima puntata e mi dico: è fortissimo! E così l’ho proposto anche questo alla Rai. Sembrava un controsenso il programma perché non devi annunciare i nomi, è tutto segretissimo. Le maschere le abbiamo reiventate. In Corea mettono solo una maschera di carta davanti, molto elementare, perché nei coreani le fisicità e le altezze sono abbastanza simili. Da noi è diverso”.

Resistere negli ascolti nella tv di oggi

“La sera, quando scatta il prime time ma in qualunque momento della giornata, è pieno di offerte. Mio marito segue il canale del golf, piccolissimi numeri ma sono quote di mercato. Il calcio, la cucina, il giallo, le repliche delle serie degli anni 70-80, lo streaming, etc. Devi quindi sempre cercare di essere avanti con i tempi, senza spaventare il tuo core business, il tuo pubblico fedele. Diventa sempre più complicato”.

Milly Carlucci al Festival di Sanremo?

“È un grossissimo progetto. Io sono maniacale e dovrei fare solo quello. Sono talmente assorbita da Ballando e dal Cantante Mascherato che sarebbe impossibile. Peraltro, non me l’hanno finora proposto”.

Le maschere del Cantante Mascherato

“Abbiamo scelto in prevalenza gli animali perché bisogna far abituare il pubblico. Nelle favole c’è il lupo che parla, il coniglietto che parla, etc. Ci sono anche gli oggetti che parlano però è un po’ più difficile dargli un carattere umano per rendere le maschere più vicine e più umane. Il gatto, il lupo già intuisci un po’ il carattere. Se c’è il gelato, che carattere può avere?”.

Le donne in televisione

“I posti di comando erano tradizionalmente maschili in tutti i settori, poi le cose sono migliorate. Solo guardando all’Italia e alla televisione, nel giro di pochissimo tempo siamo passati dal fatto che le donne facevano la soubrette o la valletta, sono diventate conduttrici, capo-progetto e show-runner, ovvero avere la responsabilità artistica e produttiva degli show. Una responsabilità importante. I tempi stanno cambiando”.

Notti sul Ghiaccio

“Un’esperienza meravigliosa, salvo il fatto che mi sono rotta entrambi i polsi. Una tragedia epocale, operazioni, etc. È molto complicato in Italia. All’estero, penso al Canada, alla Russia o agli Stati Uniti, tutti pattinano. Da noi è diffuso nel Nord Italia. Ed è difficile trovare personaggi famosi che vogliono pattinare, è rischioso e ci devi pensare due volte”.

Ballerina per una notte

“La cosa più divertente ma anche la più tragica negli anni è stato dovermi improvvisare ballerina per una notte il venerdì notte perché l’ospite era saltato. Ho avuto dieci minuti per impostare un cosiddetto tango di notte e altri venti il sabato. Mi scuso e chiedo perdono ai professionisti. Mi sono vergognata come una ladra. Il pubblico è buono e generoso, capisce il momento ma tu che sai come dovrebbero essere fatti i passi, ti senti morire. Ma è stato anche divertente”.

Francesco Totti a Ballando?

“Gliel’ho chiesto duemila volte di venire a Ballando come ballerino per una notte. Faccio un appello: Francesco vieni! È venuto Del Piero, Mancini, Allegri, Sacchi… Sono venuti i personaggi più incredibili del mondo del calcio. Francesco, vieni!”.

L’edizione 2021 di Ballando con le Stelle

“Stiamo preparando la nuova edizione. Vorremmo più di tutto fare un Ballando con le Stelle con il pubblico. L’assenza di pubblico in sala toglie. Il grande interlocutore è il pubblico da casa ma non c’è l’applauso, la risata, il brusio, il “buu” di disapprovazione, etc. Pensa alle coppie che vedono una platea vuota e la giuria con un giudizio tiepido. Rimangono così… L’applauso ti sostiene. Il cuore ti va nel sottoscala. Vorremmo fare Ballando col pubblico. Bisogna capire le nuove regole, per non rifare un’altra edizione Covid. Facevamo tamponi ogni tre giorni”.

Matteo Salvini a Ballando?

“I politici sono sempre un argomento di attualità che creerebbe grande curiosità. In Rai c’è una circolare interna che prevede che i politici non siano invitati in programmi di intrattenimento. A Ballando infatti hanno gareggiato ex politici, nessuno faceva più carriera politica”.

Il programma del cuore

“Come chiedere ad una mamma chi scegliere tra i figli, a chi vuoi più bene…”.