Crea sito

MONTALBANO CHIUDE: “IMPENSABILE NON GIRARE RICCARDINO”, SI CHIEDE L’INTERVENTO DELLA POLITICA

Non è stata scritta la parola “fine” alle vicende di Montalbano. Tutti ne parlano, a partire dagli attori, dai dubbi manifestati da Luca Zingaretti alla morte di Camilleri se andare avanti o no, fino alle recenti dichiarazioni di Peppino Mazzotta che fanno capire che “Il metodo Catalanotti”, girato quasi 2 anni fa e in onda su Rai1 lunedì 8 marzo, sarà l’ultimo inedito di Montalbano.

La saga letteraria che ha venduto 31 milioni di copie nel mondo si è conclusa con “Riccardino”, scritto nel 2005, rimaneggiato nel 2016 e, su desiderio del maestro Camilleri, pubblicato postumo il 16 luglio 2020. Allo stesso modo cala il sipario anche sulla fortunata fiction di Rai1, che ha esordito su Rai2 nel 1999 per poi venire promossa su Rai1 con ascolti che hanno superato i 10 milioni di telespettatori.

Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, una delle città simbolo di Montalbano, chiede che venga girato il film per la tv tratto dall’ultimo romanzo “Riccardino”.

Impensabile ed oltremodo irriverente nei confronti della memoria del grande maestro Camilleri pensare di non non realizzare un’ultima e definitiva puntata della straordinaria serie televisiva, tratta dai suoi libri. Il Val di Noto non può assistere inerme  a questa indecisione generale e deve farsi promotore e protagonista di un grande atto d’amore per il maestro, per la Sicilia e per milioni di ammiratori ed estimatori di storie ed intrecci tutti siciliani che si sviluppano tra i nostri palazzi, le nostre vie e i nostri monumenti.

Il sindaco di Noto, sicuro che gli altri primi cittadini delle città che hanno ospitato il set di Montalbano sottoscriveranno le sue parole, si appella alla Regione Sicilia e al governatore Musumeci.

Sono convinto che la Regione Siciliana, con in testa il nostro presidente Nello Musumeci, innamorato della cultura e della Sicilia, sarà della partita. Nessun protagonismo ma condivisione e spirito di squadra, con la stessa tenacia e determinazione che il commissario Montalbano ha sempre evidenziato nelle sue risolutive indagini.

Dalla Rai le notizie della chiusura non vengono commentate. L’ad di Viale Mazzini, Fabrizio Salini, vari mesi fa era rimasto nel vago. Sicuramente nella conferenza stampa di presentazione de “Il metodo Catalanotti”, in onda l’8 marzo su Rai1, si farà chiarezza.