MORGAN: SONO IL MOZART DELLA TV! HO RISOLLEVATO RAI1, FACCIO PIÙ ASCOLTI DI TUTTI

Morgan - Ballando con le Stelle

Dove c’è Morgan, c’è boom di ascolti? Il cantautore, tra i protagonisti di Ballando con le Stelle, si racconta e si celebra in un’intervista. Indubbio conoscitore di musica, animale da palcoscenico e showman: tutto questo e molto altro è Marco Castoldi. Chi scommetteva in una partecipazione lampo nello show di Milly Carlucci è rimasto deluso, per fortuna.

“Il pubblico ha capito che sono una persona logica e, soprattutto, lucida”, racconta Morgan a Vanity Fair. L’esperienza a Ballando la definisce un “toccasana” per il corpo e la mente. “Sono un uomo normalissimo con una grande curiosità e una grande voglia di dare”, prosegue Morgan che svela le tante idee per la tv, rifiutate e diventate programmi altrui.

Negli ultimi 15 anni ho cercato di avere uno spazio in televisione scrivendo format che lasciavo sulle scrivanie e che poi mi sono trovato spalmati in diversi programmi tv.

Morgan analizza la sua forza che non è solo la cultura musicale ma la capacità di portare ascolti nei programmi dove è in gara o ospite. Ecco le sue parole sull’attuale esperienza a Rai1 tra Ballando e le ospitate nei talk show, da Serena Bortone a Mara Venier.

Ho spesso ricevuto la porta in faccia nonostante sia ancora oggi quello che fa più ascolti di tutti. Vado in prima serata il sabato e risollevo il programma. Vado ospite del pomeriggio e faccio il record stagionale. Semplicemente perché, se si parla di musica in tv, so bene quello che faccio.

Morgan è il Mozart del 2021? “Non ho una generazione. Sono autogenerativo: ho una generazione sempre nuova, quindi non sono ancora nato. La mia generazione è morta e sepolta da un pezzo. Essere moderni significa trasvalicare le epoche: Mozart sarà sempre moderno anche tra 100 milioni di anni, non invecchierà mai. Ho detto Mozart per non dire Morgan, naturalmente”.