Crea sito

NICOLA È VIVO! MATANO: “ANCORA NON MI SONO RIPRESO, I NOSTRI INVIATI ONESTI E APPASSIONATI”

È vivo, lo abbiamo trovato, Nicola è vivo!“. Alberto Matano è stato raggiunto dal Fatto Quotidiano in una giornata di gioia che ha visto il ritrovamento di Nicola Tanturli, il bimbo di 2 anni scomparso lunedì sera. Ritrovato grazie all’inviato de La Vita in Diretta Giuseppe Di Tommaso che era sul posto per preparare un servizio. “Mi ha chiamato e mi ha detto queste parole Giuseppe Di Tommaso. È stata una gioia indescrivibile, ancora non mi sono ripreso. Questa telefonata non la dimenticherò mai“.

Giuseppe Di Tommaso da ieri sul posto per seguire il caso e stava girando con la troupe. “Percorreva una strada per provare a risalire al percorso che avrebbe potuto fare il bambino. È sceso dall’auto per prendere una boccata d’aria, ha fatto dei metri da solo e ha sentito dei lamenti. Ha urlato più volte Nicola, il bambino ha risposto chiamando la mamma. Il bambino c’era, era vivo”, racconta un emozionato Matano. Poi la segnalazione immediata ai carabinieri, la calata nella scarpata e Nicola tratto in salvo.

Una gioia umana e professionale che arriva negli ultimi giorni stagionali della Vita in Diretta, lo storico programma del pomeriggio di Rai1 che ha ritrovato l’appeal e gli ascolti che lo hanno contraddistinto per molti anni. “L’idea che uno di noi, un bravo inviato appassionato che quest’anno ha raccontato tanti casi importanti, abbia contribuito a salvare la vita di un bambino scomparso è motivo di orgoglio. I colleghi della Vita in Diretta sono appassionati, onesti e professionali“, conclude Matano.