Crea sito

NOMINE RAI, RENZI PREPARA LA RIVOLUZIONE A VIALE MAZZINI: ECCO I NOMI IN BALLOTTAGGIO DA LEONE ALLA AMMIRATI, DA MENTANA ALLA VARETTO

NOMINE RAI, RENZI PREPARA LA RIVOLUZIONE A VIALE MAZZINI: ECCO I NOMI IN BALLOTTAGGIO DA LEONE ALLA AMMIRATI, DA MENTANA ALLA VARETTO

NOMINE RAI, RENZI PREPARA LA RIVOLUZIONE A VIALE MAZZINI

Articolo a cura di Fabio Loi – Secondo quanto riportato da Lettera43 nella giornata di ieri, il ritorno di Riotta in Rai (esordio su Rai3) non è assolutamente casuale, anzi. Dalle ultime notizie emerse in queste ore, Gianni Riotta potrebbe tornare, a distanza di 7 anni, a dirigere un telegiornale: il giornalista palermitano infatti potrebbe diventare il nuovo direttore del Tg3, prendendo il posto di Bianca Berlinguer, la quale potrebbe avere davanti due orizzonti completamente diversi ma entrambi importanti: o ripercorrere le orme del papà e scendere in politica dove potrebbe diventare il nome su cui il Partito Democratico punterebbe per un eventuale dopo Marino al Campidoglio oppure, in uno scenario completamente giornalistico, andare a dirigere la nuova sede americana che la Rai starebbe progettando e che vorrebbe aprire nel minor tempo possibile.

Tuttavia le novità per la terza rete Rai non sarebbero finite qua: infatti è pronto anche il cambio della guardia alla direzione di rete con Silvia Calandrelli, ora a capo di Rai Cultura, che prenderebbe il posto di Andrea Vianello.

Per quanto concerne la governance, si dovrebbe puntare su un dirigente interno (per razionalizzare costi e risorse aziendali): il nome in voga è quello di Giancarlo Leone, attualmente alla guida di Rai1. Se Leone diventerà Ad di Viale Mazzini, la rete ammiraglia verrebbe consegnata nelle mani di Maria Pia Ammirati, già vicedirettore della rete e ora a capo della Teche Rai.

Anche il Tg1 potrebbe essere al centro del ciclone renziano che si sta per abbattere su Viale Mazzini: nonostante i buoni risultati ottenuti dall’attuale direttore, ovvero Mario Orfeo, l’ex direttore del Mattino, del Tg2 e del Messaggero dovrebbe lasciare il notiziario ammiraglio. Per il dopo Orfeo al Tg1, ci potrebbe essere un duello tra titani: da una parte Sarah Varetto, direttore di SkyTg24 (già accostata alla Rai e più precisamente al Tg1 in epoca Monti) e dall’altra il grande cavallo di ritorno, ovvero Enrico Mentana, direttore del TgLa7 che, nonostante più volte abbia smentito un suo ritorno in Rai, potrebbe avere ottime chance per dirigere il primo telegiornale italiano.