NON MI LASCIARE: GLI ORRORI DEL DARK WEB NELLA NUOVA SERIE RAI1 CON VITTORIA PUCCINI

Non mi lasciare

Vittoria Puccini torna su Rai1 con una nuova serie in 4 serate, “Non mi lasciare”, in onda da lunedì 10 gennaio in prima serata. Il suo personaggio è Elena Zonin, un vice questore della Polizia, specializzata in crimini informatici, che vive e lavora a Roma e da anni indaga su una rete di pedofili responsabile del rapimento e del traffico di minori sul dark web.

Quando dalle acque della Laguna di Venezia affiora il corpo di Gilberto, un adolescente apparentemente suicida, il vice questore Zonin lo collega al “suo” caso, e parte per Venezia, da dove si era allontanata 20 anni prima. Qui ritroverà il vice questore aggiunto Daniele Vianello (Alessandro Roia) e la moglie Giulia (Sarah Felberbaum), un tempo la sua migliore amica.

Le indagini porteranno alla scoperta di un caso complesso e i tre dovranno fare i conti, oltre che con il loro passato, con nemici potenti e insospettabili, in una missione che metterà a repentaglio la loro stessa vita. È la trama di “Non mi lasciare”, la nuova serie di Rai Fiction con la regia di Ciro Visco. Un thriller teso e realistico pronto ad appassionare il pubblico.

NON MI LASCIARE – RECENSIONE

Un poliziesco che terrà lo spettatore col fiato sospeso, conducendolo dalle calli e i canali di Venezia fino alle nebbie del Polesine. Tra le profondità buie del deep web e la superficie dell’acqua della laguna, la serie scava negli abissi dell’animo umano unendo al mistero e all’azione l’indagine psicologica. Non mi Lasciare è una storia che ha al suo centro le emozioni, perché per combattere il più odioso dei crimini, quello contro bambini innocenti, c’è bisogno di amore, di cura, di fiducia.

A prendere il pubblico per mano in questa storia ricca di colpi di scena è Elena Zonin, una poliziotta che dietro l’ossessione per il suo lavoro nasconde un passato doloroso. Elena si ritroverà a dare la caccia a una pericolosa rete di criminali che adesca bambini in condizioni svantaggiate e li vende all’asta sul web. In questo viaggio presto capirà che i suoi nemici sono molto più potenti di quello che credeva. E che per riuscire a portare un po’ di luce nell’oscurità, dovrà prima salvare se stessa.

“Non mi lasciare” è realizzata con la collaborazione del Comune di Venezia, Venice Film Commission e Polesine Film Commission. Con il patrocinio dei Comuni di Ariano nel Polesine, Rosolina, Taglio di Po, Papozze e Fratta Polesine.

Non mi lasciare

NON MI LASCIARE – EPISODIO 1

Il cadavere di un ragazzino, Gilberto Ballarin, viene ripescato dai sommozzatori della polizia nelle acque della laguna di Venezia. Elena Zonin, vice questore del CNCPO (Centro Nazionale per il Contrasto alla Pedopornografia Online) ritiene che Gilberto sia stato rapito per essere messo in vendita da una rete di pedofili che lei sta cercando da anni di individuare e sgominare. Arriva quindi a Venezia per occuparsi del caso insieme al vice questore aggiunto Daniele Vianello, suo amore giovanile.

NON MI LASCIARE – EPISODIO 2

Angelo, un ragazzino ospite di una casa famiglia, crede di chattare con una ragazzina di nome Elisa. Non sa che dietro a quel nome in realtà si cela un elegante e insospettabile uomo. Elena e Daniele, grazie alle informazioni che ottengono da Karim, che vive di piccoli furti e conosceva bene Gilberto, catturano un losco personaggio detto il Cioro che ammette di avere incontrato Gilberto ma nega di averlo ucciso. Intanto il piccolo Angelo sta raggiungendo il luogo in cui pensa di incontrare Elisa…

“Non mi lasciare” è visibile su RaiPlay. Qui potete seguire o recuperare gli episodi della serie con Vittoria Puccini: www.raiplay.it/nonmilasciare.