Crea sito

NON MI LASCIARE, LA NUOVA SERIE DI RAI1: “QUANDO VITTORIA PUCCINI ARRIVA SUL SET SI ACCENDE LA LUCE”

Se questa sera seguiremo “La Fuggitiva” con Vittoria Puccini intenta a scappare dalla Polizia per scagionarsi da sola dalla terribile accusa di aver ucciso il marito, l’amatissima attrice sta girando “Non mi lasciare”, una nuova serie in 4 puntate che vedremo in autunno su Rai1. Dirige Ciro Visco che presenta la fiction incentrata su una tema delicato e di stretta attualità.

“Si indaga sulla pedopornografia online. Le scene d’azione non mancano ma è un poliziesco”, spiega al quotidiano La Prealpina. Già firma della rivelazione Doc – Nelle tue Mani e Gomorra, il regista è entusiasta di dirigere Vittoria Puccini. “Quando arriva sul set è come se all’improvviso si accendesse una luce. Brava, professionale, una gioia lavorare con lei”.

Un cast interessante per “Non mi lasciare”. Accanto a Vittoria Puccini, che interpreta un vicequestore, “schieriamo un tridente di peso composto da Sarah Felberbaum, a me particolarmente cara anche perché sono un tifoso romanista, Alessandro Roja e Eugenio Franceschini. Senza dimenticare Maurizio Lombardi, altro attore notevole”.

La serie prodotta da Paypermoon (Vite in Fuga) è un poliziesco ma con un intento nobile. “Sottolinea come una cosa così importante, magica e a portata di mano per tutti quale il web, se usata male, possa avere effetti devastanti”. Il set è stato per oltre due mesi a Venezia: “Non avrei mai pensato di vedere piazza San Marco completamente vuota”.

Da settembre dirigerà alcune puntate di “Blocco 181”, una serie per Sky. “Una produzione che guarda alla Milano delle periferie”. Un ricordo speciale? “Uno su tutti, Lino Banfi. L’ho conosciuto sul set di “Un Posto Tranquillo”, ero tra gli assistenti alla regia. Ci siamo ritrovati per “Un Medico in Famiglia”. Attento al lavoro come alle persone, un grande”.