Crea sito

NON È STATO MIO FIGLIO: “UNA INVERECONDA VERGOGNA, DA PRENDERE LA TV A MARTELLATE”

NON È STATO MIO FIGLIO: "UNA INVERECONDA VERGOGNA, DA PRENDERE LA TV A MARTELLATE"

Domenico Naso per “Il Fatto Quotidiano” – C’era molta attesa, tra gli amanti della recitazione canina, per lo scontro diretto di martedì sera tra Baciato dal sole, la fiction di RaiUno con Guglielmo Scilla, e Non è stato mio figlio, all’esordio su Canale 5 con il solito Gabriel Garko. Il primo dato incontrovertibile arriva dall’Auditel: Scilla batte Garko 3,5 milioni contro 3,3 (share 14,11% contro 12,93%). Un po’ a sorpresa, forse, anche considerando il fatto che le fiction di Garko possono contare su uno zoccolo duro di pubblico decisamente importante.

Basterebbe solo l’introduzione di Non è stato mio figlio a far cambiare canale, o addirittura a prendere il televisore a martellate. Un Garko spontaneo come uno svenimento in diretta di Maurizia Paradiso, introduce la famiglia protagonista della fiction.

È Natale, nella ricca magione dei Geraldi, e sono tutti alle prese con albero, regali e tortellini. Poi, mentre tutto sembra felice e sereno, scendono le luci, la telecamera stringe su Garko e lui, espressivo come un dalmata di porcellana, introduce il dramma: “Qualcuno stava già tramando nell’ombra per rovinare la nostra famiglia. Ma io non glielo permetterò”. Se non lo avessimo già fatto sin troppe volte, citeremmo René Ferretti e il suo “Cagna maledetta!”. Fate finta che lo abbiamo fatto.

Di buono c’è che Garko per una volta non deve recitare in siciliano o in napoletano, ma può dare sfoggio della sua inflessione torinese, che nessun corso di dizione è riuscito o riuscirà mai a cancellare. La storiaccia è sempre la stessa: famiglia ricca, amorazzi, intrighi, segreti, ricatti e via cantando. È Garkolandia in tutto il suo splendore, ma stavolta l’asticella è spostata ancora più su: presunta relazione incestuosa tra zio e nipote (“Mi avevano impasticcata!”, urla lei al ricattatore) e suicidio di quest’ultima.

Il risultato è la solita invereconda vergogna televisiva, ma non è una notizia, non è più una novità per le fiction di Canale5 con Garko. Il commento più efficace è quello di Paolo Sutera su TvBlog.it, da condividere in toto: “E’ come se Modern Family incontrasse The Lady: c’è una famiglia allargata, composta da madre, figli, nipoti acquisiti ed uno zio piacione. C’è poi la tragedia: una delle nipoti si suicida, perché avrebbe avuto un rapporto incestuoso con lo zio in un locale ambiguo di ballerine, che regalano delle scene pienamente coerenti con la Playa Desnuda”.

Un “vorrei ma non posso” continuo (o un “non vorrei proprio”, come scrive Sutera?) che come sempre diverte i trashofili ma fa inorridire chi predilige prodotti seriali come Montalbano o Gomorra, senza nemmeno citare gli esempi virtuosi di produzioni internazionali lontane anni luce dagli standard generalisti italiani. Ecco spiegata, dunque, la sconfitta di Garko nello scontro diretto con Scilla. Tra due fiction, il pubblico televisivo evidentemente ha scelto la rassicurante RaiUno. Per abitudine, perché “Baciato dal sole” è già in onda da tempo e oseremmo dire per un fatto di qualità.

Ma il dato importante che viene fuori dallo scontro di ieri sera è un alto: sommando gli ascolti delle due fiction si raggiungono solo 6,8 milioni di spettatori e uno share del 27%. Poca roba, per le due ammiraglie generaliste. Buon segno per il pubblico televisivo italiano, che forse si sta rendendo conto che con il digitale terrestre (senza scomodare le reti pay) c’è una scelta ampia e variegata che può permettergli di snobbare le reti “tradizionali”.

15 Risposte

  1. ital ha detto:

    Cavoli ….. proprio grazie alle digitali possiamo scegliere altro quando le ret8i maggiori trasmettono schifezze ( e capita sempre piu’ spesso ) …
    Comunque Veu non e’ questione di essere Raisti o giornalisti … la fiction di ieri sera faceva acqua da tutte le parti …. e il mio giudizio lo ho espresso ieri sera nel live e …. sanfrank ne e’ testimone …..
    Forse il giornalista del fatto ha esagerato …. ma nel complesso la sua analisi e’ condivisibile …..
    Dove e’ la trama ? Dove e’ il phatos ? Gia il titolo toglie sorpresa …..
    Francamente Laura nel complesso, tenendo presente che e’ un altro genere. …era meglio costruita : bravi attori recitazione discreta, anche se scadeva nei soliti luoghi comuni italioti e con trama a tratti poco convincente ….
    Non mi sconvolge il basso ascolto. : me lo aspettavo , ma non cosi’ basso …..

  2. Beppe ha detto:

    Condivido in pieno!
    Ne ho visto 15 minuti ed ero seriamente in imbarazzo per la “povera” Sandrelli!

    Pupetta almeno faceva ridere! Questa nemmeno quello fa…..

  3. GIU02 ha detto:

    E stasera vedrò IGT forse!

  4. GIU02 ha detto:

    Infatti ieri sera ho visto Sangue del tuo sangue sul Nove!

  5. #PEPPE ha detto:

    Parole sante Veu
    La trama e’buona ma ormai fatta bene o non il pubblico scappa dalle fiction sul 5

  6. PierVivaCanale5 ha detto:

    A me ha deluso,stasera seguirò italia’s got talent

  7. veu ha detto:

    Se avesse fatto bene questi giornalisti griderebbero tutti al fenomeno.
    Invece quando una fiction scricchiola in ascolti subito tutti i giornalisti a bocciarla. Ma un gusto personale questi ce l’hanno? Me lo chiedo perché parlano sempre male di tutto.
    Comunque a differenza della fiction di Pannariello e dei Misteri di Laura almeno Non è stato mio figlio una trama ce l’ha.

  8. ciccio#teamcanale5 ha detto:

    Si ma paragonarlo a the lady sarebbe anche troppo per una fiction recitata da persone prese a caso per strada…

  9. peiades ha detto:

    Io non sono un raista, su Rai1 guardo solo TeQ, Sanremo e BR perché conosco l’attore che fa Leo, guardo molto di più c5 e non perdo una puntata delle Iene, ma ieri ho dato un’occhiata alla fiction e, da amante di serie americane come Il Trono di Spade, Breaking Bad e House of Card, ho chiuso subito u.u

  10. Imma ha detto:

    Ma secondo me si sta esagerando troppo. Sulla recitazione e il doppiaggio siamo tutti d’accordo, ma ha una bella trama almeno. Panariello era peggio pke senza trama!!!!

  11. ciccio#teamcanale5 ha detto:

    Esagerati, la fiction non era il massimo ma non faceva neanche così schifo dai, i soliti raisti che godono dei flop di canale 5….

  12. pleiades ha detto:

    Si, la fiction faceva pena.. Ho spento dopo il primo blocco, e mi vedo totalmente d’accordo con i due giornalisti. A livello di recitazione, Canale5 produce sia fiction degne delle serie americane (Antimafia, Bosco, l’Apostolo…) sia robe come quella di ieri sera, che davvero non ha niente più di un The Lady qualsiasi.. Una mezza misura?

  13. Veronica ha detto:

    Su Twitter erano tutti concordi sulla recitazione schifosa. Comunque le critiche diventano ancora più pesanti quando gli ascolti sono disastrosi. Era difficile alla prima fare peggio di bds.

  14. max31 ha detto:

    che critiche forti nei confronti della fiction, faceva così pena?

    adesso vedremo cosa faranno, secondo me resta tutto uguale, magari eviteranno il doppio appuntamento settimanale

  15. #PEPPE ha detto:

    Bocciatura clamorosa della fiction ma il vero problema e come Canale5 riuscirà a gestire queste ultime sette puntate dato lo straflop di ieri questa sera si rischia di scendere veramente sotto i tre sperando non peggio di Panariello e Laura