Crea sito

PARTITA DEL CUORE, PECCHINI PORTA IN TRIBUNALE AURORA LEONE E CIRO. RAMAZZOTTI? “NON MI FACCIA…”

Si va in Tribunale! La brutta vicenda che ha macchiato la Partita del Cuore passa agli avvocati. L’ex direttore generale nella Nazionale Cantanti Gianluca Pecchini ha deciso di querelare Aurora Leone e Ciro, i The Jackal, che nei social hanno denunciato il trattamento ricevuto alla cena di gala che precede il match di beneficenza, suscitando un grande clamore mediatico tra indignazione, accuse di sessismo, cantanti che si sono rifiutati di scendere in campo e le dimissioni dello stesso Pecchini.

Vedo due persone che non conosco perché non le avevo invitate io: Ciro e Aurora. Di questo mi assumo la colpa: non sapevo chi fossero, forse da lì è scattato il reato di lesa maestà. Ho detto: ‘Questo è il tavolo della Nazionale Cantanti, vi potete mettere a un altro tavolo?’. Un tavolo che era a un metro eh, non chissà dove”. (…) Ho invitato entrambi a spostarsi. Guardi che quella sera a un altro tavolo c’era anche un grosso imprenditore che avrebbe giocato l’indomani con l’altra squadra. Non era neppure lui al tavolo con i cantanti ed era un uomo. (…)

Loro, da quel che ho capito dopo, sono gestiti da Vincenzo Piscopo, l’editore di Fanpage. Piscopo chiama due volte la responsabile di sala, Augusta Gay, protestando per il trattamento riservato ad Aurora e Ciro e dicendo altro che non voglio riferire perché lei sarà mia testimone quando farò querela per togliermi di dosso tutto questo fango che penso di non meritare. (…) Non voglio dire cose che a questo punto ci diremo in altre sedi perché io querelerò entrambi. Ho sperato che dicessero la verità, ma non l’hanno fatto.

Pecchini non risparmia anche Eros Ramazzotti che è tornato a casa per protesta.

Non mi faccia commentare lui in particolare. Dico solo che, dopo il post di Aurora e Ciro, qualcuno ha iniziato a ricevere messaggi dai suoi fan della serie ‘Vai via’ e si è spaventato, ha parlato anche al telefono con chi gestisce i due ed era nel panico perché non sapeva cosa doveva fare…

Il dispiacere maggiore? Pecchini risponde così a Selvaggia Lucarelli che l’ha intervistato per TPI.

Che in un attimo si dimentichi l’impegno della Nazionale Cantanti per le donne e tante cause giuste che riguardano le donne. Ho finanziato anche tante conferenze con Jessica Notaro sulla violenza di genere. (…) Dopo tutto questo, io il giorno prima della trentesima Partita del Cuore divento sessista? La mia colpa è non aver riconosciuto due persone in primis e aver chiesto loro di spostarsi a un altro tavolo in seconda battuta. (…) Anche se erano arrabbiati, perché penalizzare un manifestazione di beneficenza, buttare un’ombra su 40 anni di lavoro e di bene fatto per la ricerca e la diagnosi? Prima fanno il video con tutte quelle accuse e poi ricordano di mandare comunque un sms per fare beneficenza? Non mi sembra coerente.