Crea sito

RAFFAELLA CARRÀ: NON HO TUTTO QUESTA SMANIA DI FARE TV. A RACCONTARE COMINCIA TU? L’HO FERMATO IO

Raffaella Carrà è tornata nei social per i tradizionali auguri di Buon Natale, suscitando la gioia di milioni di fan in tutto il mondo, e ha concessa una bella intervista a Sette dove si racconta tra successi, paure e il futuro.

Raffaella e la liberazione femminile

Posso dire che Lucia Bosé ha raccontato che, il giorno che sono entrata a Madrid – era il 1975, era appena morto Francisco Franco – presentandomi in televisione ho dato la sveglia alle donne spagnole, che hanno ripreso a credere in sé stesse.

Lo scandalo per il Tuca Tuca

Lo ballai la prima volta con Enzo Paolo Turchi, e l’Osservatore Romano fece pressioni in Rai per stopparlo. Riuscii a riportarlo in tv solo grazie ad Alberto Sordi, a cui nessuno diceva no.

Il 2020 e il Covid

Ho avuto e ho molta paura. Non esco e così questo 2020 è diventato un anno sabbatico, anche perché io non sopporto l’idea di lavorare con le distanze o con le mascherine. Meglio non lavorare.

A Raccontare comincia Tu

Era la seconda metà di febbraio: sento qualcosa in televisione e avverto dentro una strana inquietudine. Chiamo Rai3 e dico: questo programma non si può fare, è troppo pericoloso. Non me la sento.

Gli ospiti previsti del talk di Rai3

Sarei dovuta andare a Milano a incontrare Achille Lauro. Poi sarei dovuta andare in California per Mika e a Los Angeles per Tiziano Ferro, con cui ho un rapporto bellissimo. E infine Emma. Anzi Emma era la prima, stavamo per partire per Lecce.

Raffaella e lo stare lontana dalla tv

Affranta per la situazione generale, ma io non ho tutta questa smania di fare tv. È bene che ci siano altri a combattere e divertirsi.

Il Natale e il Capodanno della Carrà

Forse lo trascorrerò con Sergio, che sta a Roma. Le feste sono già malinconiche… Forse era meglio cancellarlo quest’anno. Il 31 dicembre bisogna spaccare tutto. Lo farò in privato nella mia terrazza, a costo di chiamare il muratore il giorno dopo.

Maradona

Eravamo davvero amici. Era un mascalzone, ma generosissimo, capace di slanci incredibili, nonostante la sua vita pericolosa, tra droga e alcol. Ora purtroppo partirà la telenovela dell’eredità. Ma dico io, benedetto uomo, non poteva usare il condom? Continuano a venire fuori figli illegittimi. Che cavallo pazzo Diego, ma di razza. Pura.