Crea sito

RAI, LE ULTIMISSIME SULLE NOMINE “GIALLOVERDI” PER RETI E TG… VISTE DAI GIORNALI

RAI LE ULTIMISSIME SULLE NOMINE “GIALLOVERDI” PER RETI E TG… VISTE DAI GIORNALI

BubinoBlog torna a seguire per la sua community le vicende legate alle nomine Rai, ma lo farà con un modus operandi diverso dal solito, ovvero attraverso gli occhi dei giornali, cercando di capire quali sono tutte le ultime notizie sui rumors che arrivano di volta in volta negli ambienti della tivù pubblica ma anche in quelli dei palazzi della politica. In questo primo numero – di martedì 25 settembre 2018 – andiamo ad analizzare nel particolare due articoli pubblicati questa mattina da “Il Fatto Quotidiano” diretto da Marco Travaglio (nell’articolo pubblicato da Gianluca Roselli) e da “La Repubblica” di Mario Calabresi (nell’articolo curato da Giovanna Vitale). Ecco qui di seguito tutte le indiscrezioni riportate dai due pezzi sopra citate.

[line]Il Fatto Quotidiano (articolo a cura di Gianluca Roselli) – Direttore: Marco Travaglio[line]

Tg1: per la Lega resta in corsa il nome di Gennaro Sangiuliano

Tg1: come candidato del M5S per l’ammiraglia, salgono le quotazioni di Franco Di Mare

Tg1: scendono le possibilità di promozione alla direzione per Alberto Matano

Tg1-Tg2: la certezza è la spartizione delle due testate da parte delle due fazioni di governo

Tg3: diverse fonti danno per certa la conferma dell’attuale direttore Luca Mazzà

Tg3: Se Mazzà lascia, in corsa per la successione c’è Simona Sala (quirinalista del Tg1)

Rai1: in pole position c’è sempre il direttore dei Palinsesti Rai, Marcello Ciannamea

Rai2: per il secondo canale corre la direttrice di Rai Teche, Maria Pia Ammirati

Rai3: alla terza rete potrebbe rimanere l’attuale direttore, Stefano Coletta

RaiSport: in pole position c’è Jacopo Volpi, ma attenzione alla candidatura di Enrico Varriale

Radio Rai: si ragiona sui nomi di Ludovico Di Meo (Rai1) e Paolo Corsini (Rai Parlamento)

Radio 2: non è da escludere un clamoroso ritorno sul canale radiofonico di Flavio Mucciante

Tgr: in corsa ci sono Alessandro Casarin, Roberto Pacchetti e Maurizio Losa

RaiNews24: la direzione dell’all news Rai rimane (per ora) nelle mani di Antonio Di Bella

Rai Parlamento: a sostituire Nicoletta Manzione potrebbe arrivare Antonio Preziosi

Rai Quirinale: spunta il nome dell’attuale direttore del Tg1, Andrea Montanari

Mario Orfeo verso l’addio all’azienda: l’ex Dg punta alla direzione generale della Federcalcio

Monica Maggioni continua a guardare con interesse alla direzione del canale inglese Rai

[line]La Repubblica (articolo a cura di Giovanna Vitale) – Direttore: Mario Calabresi[line]

Tg1: Franco Di Mare alternativa ad Alberto Matano (in quota M5S) per la guida della testata

Rai1: in bilico l’ipoteca dell’ammiraglia per il responsabile dei Palinsesti, Marcello Ciannamea

Rai1: crescono le quotazioni di una clamorosa conferma alla direzione di Angelo Teodoli

Tg2: in quota Lega dovrebbe arrivare alla direzione Luciano Ghelfi

Rai2: Maria Pia Ammirati, direttrice di Rai Teche, ancora in corsa per la guida della rete

Rai3 – Tg3: i direttori attuali, Stefano Coletta e Luca Mazzà, viaggiano verso la conferma

14 Risposte

  1. Fede ha detto:

    Di Mare – Teodoli come direttori per le ammiraglie? Uhm, sarebbe una ipotesi imprevista fino a pochi giorni fa:
    1. La conferma di Teodoli sarebbe inaspettata, anche se comunque l’attuale direttore è “uomo di macchina”, categoria che in Rai sopravvive a tutti i cambi – vedasi Leone, che è rimasto centrale con Governi di ogni colore politico, salvo uscire lui dall’azienda -. Ciannamea che direttore sarebbe?
    2. Preferirei Di Mare a Matano, l’esperienza del primo potrebbe essere utile e arricchire di contenuti il TG1. Pensi che ci possa essere comunque, con entrambi, una rotazione fra i conduttori delle varie edizioni?

  2. Ital ha detto:

    Penso ….che al di la dei nomi …alcuni validi altri meno….sia la solita corsa ….del vincitore ad occupare posti …e dei giornalisti a cambiar casacca ….
    Si incomincia male comunque con imposizione di Foa al Cda di stampo quasi faxcista violando regolamenti ….e il velato ricatto a B. per farlo eleggere ….

  3. Fabio Loi ha detto:

    @Alessandro Impellizzieri, se (con tutti i condizionali del caso) Di Mare dovesse succedere ad Andrea Montanari alla direzione del Tg1, Frittella può essere un’opzione plausibile. D’altronde l’ha già sostituito quando lo stesso Di Mare era in malattia.

  4. Enrick81 ha detto:

    Se mucciante torna a radio 2 la Gialappa’s difficilmente potrebbe commentare gli europei li, visto che è il direttore che li cacciò nel 2010

  5. Fabio Loi ha detto:

    @Alexdisqus2710:disqus I nomi che hai proposto sono molto interessanti se Di Mare dovesse lasciare Uno Mattina anche se, nel caso in cui lo stesso Di Mare dovesse farcela, è più probabile che venga scelto un nome dal Tg1, in quanto “azionista di maggioranza” dello storico contenitore mattutino di Rai1. Giammaria lo è, ma sembra quasi essere oramai più un esterno 😉

  6. Alessandro Impellizzieri ha detto:

    Pronto Marco Fritella per la sostituzione ?

  7. Fabio Loi ha detto:

    @marta70:disqus Condivido al 100% il tuo pensiero!

  8. Fabio Loi ha detto:

    @darkap:disqus Hai proprio ragione! Il toto-nomi (specie se si tratta di Rai, figuriamoci) fa sempre girare la testa. Ogni giorno ne escono di nuovi ed è un lavoraccio distinguere i rumors veri da quelli sparato a caso (talvolta chi azzarda un nome c’azzecca pure, ma raramente succede). Di Mare? Ha uno stile interessante, ma dovrebbe essere ben coadiuvato in una sua eventuale direzione al Tg1 in quanto pecca di esperienza da “deus ex machina”.

  9. darkap ha detto:

    Questo toto-nomi è peggio di quelli che si fanno per i reality, da uscirne matti. A me Di Mare piace molto come stile, andrebbe promosso

  10. Alextv ha detto:

    Se di mare lascia al suo posto mettere subito Duilio Giammaria o Liorni. Io gli farei finire la stagione però a questo punto

  11. Alextv ha detto:

    Di mare nome ottimo e d’esperienza. Così come quello di Matano.

  12. marta70 ha detto:

    Di mare e’ un ottimo giornalista, tra i migliori inviati di guerra che la RAi abbia mai avuto ( ex Jugoslavia Afganistan) ma non credo sia uomo “di macchina”. Sangiuliano e’ li’ da sempre e ha preso tutte le casacche possibili, come nelle peggiori tradizioni del servizio pubblico.

  13. Fabio Loi ha detto:

    @alessandro_impellizzieri:disqus Esattamente. Di Mare è un nome che sta salendo nel borsino delle nomine Rai in questi ultimi giorni. La sua scalata alla direzione del Tg1 è possibile (salvo impuntamenti di Lady Salvini – Elisa Isoardi – con cui lo stesso di Mare ha avuto – dicono i rumors – alcuni screzi ai tempi di Uno Mattina)

  14. Alessandro Impellizzieri ha detto:

    Se Di Mare diventasse direttore del TG1, lascia “Unomattina” ?