Crea sito

RAI, PARTE IL TOTONOMI GIALLOROSSO PER I VERTICI AZIENDALI?

Nella storia della Rai i colpi di palazzo sono sempre stati all’ordine del giorno quando l’argomento principale è stato quello delle nomine, ancora di più se nello specifico si è trattato dei vertici aziendali, il boccone più prelibato della maggioranza governativa di turno.

L’esecutivo giallorosso PD-M5S non vuole essere da meno e vuole confermare tale tradizione tutta italiana, mettendo mano agli incarichi di Amministratore Delegato e Presidente, attualmente nelle mani di Fabrizio Salini e Marcello Foa, nominati nell’epoca gialloverde.

Secondo quanto riportato dal collega di AffariItaliani.it, Marco Antonellis, le manovre del governo per l’ennesima blitz politico sotto il cielo di Viale Mazzini sarebbero già partite. Il filo sottile che separa i giallorossi dalla conquista effettiva della televisione di stato è rappresentato proprio dallo stesso Salini, oramai sempre più disarmato (e dire che i suoi poteri in teoria direbbero l’esatto contrario) e che sembra orientato a lasciare (verso Netflix?) il suo incarico prima della scadenza naturale del suo mandato, ovvero nel 2021.

E se per Salini pare sia giunto il momento dell’addio, per alcuni alti dirigenti (tutti interni alla Rai) starebbe invece per partire la gara per la conquista dello scranno più desiderato della tv pubblica. A quanto si apprende – sostiene Antonellis nel suo reportage – tra i primi nomi che circolano ci sarebbero quelli di Roberto Sergio (che, in caso di conquista, lascerebbe la Divisione Radio all’attuale Dg, Alberto Matassino), della responsabile di Rai Fiction, Eleonora Andreatta (nome già citato nei giorni scorsi da Tvblog) e del neo riconfermato Ad di Rai Cinema, Paolo Del Brocco.

Con l’eventuale uscita di Salini, la politica potrebbe anche chiedere la testa di Foa, indicando un nome che possa mettere d’accordo tutti e, in quel caso, il candidato numero uno sarebbe Antonio Di Bella, attuale direttore di RaiNews24.

2 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Io vorrei che Andreatta continuasse a far bene a Rai fiction e Di Bella a Rainews …
    I competenti dove e’ importante la competenza …
    Il presidente Rai ha un ruolo decisamente marginale e di chiara valenza politica ….e come Amm. Delegato…uno che abbia una visione strategica della Rai …e venisse proprio dal cuore della Rai ….

  2. Sabato ha detto:

    Andreatta-Di Bella >>> Salini-Foa.
    Detto questo, continuo a sognare una Rai più slegata dalla politica!