Crea sito

#RAI2: ARRIVA IL MOLO ROSSO, DAI CREATORI DELLA CASA DI CARTA

“La casa de papel” non era ancora diventata un successo planetario e già Alex Pina stava scrivendo questa nuova serie destinata ad aggiungere un altro capitolo alla “complex tv” di matrice europea. Al suo fianco, la sceneggiatrice Esther Martinez Lobato e il regista Jesus Colmenar, entrambi già al lavoro su La casa di carta, ma soprattutto su Alvaro Morte, il Professore.

Ha per titolo “El Embarcadero”, la nuova serie di Alex Pina, già ideatore di “La casa di carta” e andrà in prima visione assoluta su Rai2 in prime time, a partire da mercoledì 3 aprile (due episodi fino al 24 aprile, ndr).

Gli argomenti sono però differenti.  In La casa di carta si raccontano le contraddizioni e le violenze dell’economia finanziaria. Invece in El Embarcadero il punto di partenza è il classico triangolo amoroso attorno al quale ruotano i misteri delle relazioni sentimentali. Il denaro è sostituito dal sesso. Ricordiamo che, precedentemente, la feroce critica al valore della moneta era il dispositivo per mettere in crisi le certezze di un sistema economico che ha prodotto disuguaglianza e miseria.

In El Embarcadero esplode la forza della sensualità per mettere in discussione il politicamente corretto, intaccare la granitica omologazione sociale che ritiene accettabili solo le relazioni convenzionali mai destabilizzanti per il sistema, e tenta di non vedere l’ombra che si muove assieme ai  nostri corpi, l’anomalia latente che accompagna l’apparente normalità delle vite vissute.

Sul molo di El Embarcadero viene trovato il cadavere di Oscar, Alvaro Morte, lo vedremo solo nei flashback che scandiscono la vicenda. Sua moglie, Alejandra, che ha appena concluso un importante affare immobiliare, sa che suo marito è all’estero, ma viene svegliata nel cuore della notte e invitata a recarsi in una riserva naturale, appena fuori Valencia, per identificarne il corpo. Tutto fa pensare a un suicidio. Ma, naturalmente, ci sono note dissonanti.

Oscar ha un’unghia laccata di blu e tra i suoi effetti personali c’è un secondo smartphone che rivela una doppia vita. Alejandra scopre così la lunga relazione che Oscar ha avuto con Veronica, dalla quale è nata una figlia che ha 8 anni. Questo incipit potrebbe portare a uno scontro tra le due donne, la verità verrebbe apertamente dichiarata e la rabbia avrebbe una spiegazione…

(dal blog di Marida Caterini)

5 Risposte

  1. darkap ha detto:

    Freccero si dà alle spagnolate che ormai non prende più Canale 5 (deve persino smaltire Los Nuestros che è sparito dai palinsesti)

    Vediamo come andrà, vedrò la prima giusto per curiosità

  2. Tex ha detto:

    Dopo la porta rossa il molo rosso al mercoledì c’è poca concorrenza potrebbe fare bene

  3. Veu ha detto:

    Dopo La Porta Rossa arriva Il Molo Rosso.
    Scherzi a parte la trama pare intrigante.

  4. Modem ha detto:

    Ma perchè proprio rosso questo molo?? Pper dare continuità con la porta rossa ?? ghghg, curioso cmq di questa serie; darò un’occhiata

  5. Veu ha detto:

    Ottimo colpo.
    Alvaro Morte da Il Segreto e La Casa di Carta.
    Veronica Sanchez da Senza Identità.