Crea sito

RIVOLUZIONE NEL POMERIGGIO DI RAI1: IDEE PER RISOLVERE UNA CRISI DECENNALE

Arriva l’autunno e puntualmente siamo qua a parlare dei flop del daytime di Rai1, una crisi che va avanti ormai da un decennio ma storicamente tranne qualche anno eccezionale il pomeriggio di Rai1 è sempre stato terra di sofferenza per la rete. Cosa si può fare oggi? è davvero possibile invertire la rotta? Io penso di si che sia possibile, ma bisogna avere il coraggio di cambiare, di diversificare i contenuti, di fare una piccola rivoluzione rispetto alla tradizione, di leggere nei dati anche il cambiamento dei gusti del pubblico e della società. Cosa questa che una volta gli addetti ai lavori sapevano fare bene e oggi in molti casi sembrano aver smarrito. Cerchiamo in questa analisi di capire i motivi degli scarsi risultati odierni, e cerchiamo di capire se è possibile risolverli proponendo qualcosa di nuovo.

  • Le ragioni di una crisi

Le abbiamo analizzate più e più volte, prodotti sbagliati, format confezionati male, linea editoriale poco pop e distante dalla maggioranza del pubblico di questa fascia, volti poco empatici, e concorrenza interna. Su alcuni di questi fattori si è lavorato, da quando ad esempio è tornata Caterina Balivo la fascia delle 14 è migliorata, certo non fa ascolti pazzeschi ma si è stabilizzata su ascolti accettabili, e ha fidelizzato un target preciso di pubblico. Ma poi il tonfo con la Vita In Diretta, programma ormai usurato a prescindere dai conduttori. C’è da dire che il format stesso dei rotocalchi di cronaca pomeridiana da anni appare in inesorabile declino, su Canale5 il competitor Pomeriggio5 va meglio infatti solo grazie ad una linea editoriale aggressiva che vira sul trash, e al  fortissimo traino perpetuato da ore. Quindi la domanda che mi pongo è se non sia il caso per Rai1 di ridimensionare decisamente lo spazio della VID e puntare su altro. Altro fattore della crisi è senza dubbio la concorrenza interna, se Mediaset in questi anni ha deciso di puntare tutto sull’ammiraglia e praticamente spegnere le cadette così non ha fato la Rai. Partiamo dal presupposto che la mossa di Mediaset per me è corretta, per un’azienda privata la tv non  più la manna degli anni 90, bisogna fare economia e visto che il daytime è una fascia poco pregiata per gli inserzionisti, se proprio bisogna investire meglio puntare tutto sulla rete maggiore. Discorso diverso per la Rai che essendo tv pubblica non può certo spegnere Rai3 che viaggia ottimamente tra l’8/10% per tutto il giorno, ma evitare di fare concorrenza diretta con Rai2 si. Basterebbe togliere da Rai2 tutte quelle produzioni che pescano dallo stesso bacino di ascolto di Rai1, e diversificare puntando su target opposti. Ultimo e non insignificante fattore è l’inutile (in tempi di canali all-news e internet) fascia informativa con TG1 e TG1 Economia che ammazza definitivamente la fascia.

  • Rivoluzione Palinsesto/1: La nuova Vita in Diretta

Abbiamo cercato di analizzare molteplici fattori della crisi, partendo da quello che reputo principale ossia la decadenza del genere magazine o contenitore pomeridiano, da anni credo assistiamo al declino di questo genere, il pubblico da segnali inequivocabili, se come già detto il competitor riesce a campare poco meglio grazie al trash e al traino, Vita in Diretta è rimasta ferma. Non hanno capito gli autori i cambi di gusto del pubblico, anche quello over, di riferimento della rete, si è stancato di 2 ore e mezza di cronaca salotti etc. A prescindere dai conduttori più o meno empatici, oggi VID va ridimensionata, dimezzandone l’orario e rivedendo il format che deve essere più snello e leggero. Io proverei il ritorno alla conduzione unica affidandola a Monica Leofreddi un volto amato dal pubblico Rai ma sopratutto professionale e adatto, virando al ritorno ad una linea più fresca e leggera come fu all’inizio la VID di Michele Cucuzza.

    • Rivoluzione Palinsesto/2: Nuova soap e Paradiso alle 18

Per finire collegandomi sempre al discorso che bisogna osare rischiando e cercando di capire i nuovi gusti del pubblico, il ridimensionamento della Vita in Diretta andrebbe a favore di una vera rivoluzione per il palinsesto italiano, una soap alle 18. Il Paradiso Delle Signore che già lo scorso anno si è guadagnata una travagliata riconferma grazie al successo ottenuto (partita al 10% ha chiuso a maggio al 17%), dimostra che non è vero che su Rai1 le soap non funzionano, basta confezionarle come si deve e metterle nelle condizioni di funzionare. Io proverei a spostarla alle 18 proprio come accade in Inghilterra dove le soap in preserale vanno alla grande, Si darebbe così al pubblico un’alternativa ai rotocalchi, e ai format delle digitaline, approfittando anche di una fascia tecnicamente più tranquilla, con la possibilità che il pubblico possa sedersi e rilassarsi per mezz’ora godendosi un buon prodotto per evadere. Nello slot delle 15.40 sfrutterei il successo del Paradiso per lanciare una nuova soap, visto che la fascia ormai è sdoganata, la possibilità di investire su una nuova soap fatta in casa potrebbe portare gli stessi risultati, oltre che un’importante ricaduta positiva in termini occupazionali che non guasta di certo.

  • Nuovo palinsesto pomeridiano di Rai1

Slot Programma Conduzione
14.00 Vieni Da Me Caterina Balivo
15.40 Nuova Soap (fatta in casa)
16.25 La Vita in Diretta Monica Leofreddi
18.00 Il Paradiso delle Signore
18.45 L’Eredità Flavio Insinna

49 Risposte

  1. Gluca ha detto:

    L’idea della soap alle 18 può funzionare eccome. Ma la nuova soap non credo. Meglio un quiz tipo Zero e Lode per diversificare e non essere ripetitivi.

  2. Arci ha detto:

    I problemi del pomeriggio di Rai1 sono molteplici:
    – troppi talk
    – colori e grafica orrendi: il blu scuro alle 17 anche no, esistono l’arancione, il verde, il grigio chiaro…
    – sempre gli stessi opinionisti.
    Secondo me, come più volte detto, si dovrebbe fare:

    – un factual/emotainment sul modello di Così lontani/Il dono/Portobello con magari il mercato dell’antiquariato
    – ViD che ingloberebbe Vieni da me con una durata massima di due ore. Alla conduzione Balivo e un volto maschile.
    – Il Paradiso alle 18. In quella fascia non ci sono soap e Barbara, complice la crisi dei contenitori, ne risentirebbe. In più, ViD, anticipando l’orario, potrebbe bruciare gli argomenti di Pomeriggio 5.

  3. Vins ha detto:

    Sono d’accordo quasi su tutto tranne che una cosa, ovvero spegnere italia 1 e rete 4 per lanciare canale 5, se da una parte capisco che il target di una produzione si rete 4 possa infastidire canale 5 non capisco perchè relegare a italia 1 tutte quelle sit com alla centesima replica a fare il 4%…italia 1 ha un pubblico opposto rispetto a canale 5! Capisco di non puntare al pomeriggio a cose che potrebbero togliere a canale 5 (tipo paso adelante o il mondo di patty, che sono più a target femminile, lo stesso -piu o meno- delle soap e di uomini e donne) ma perché non mettere cose più target maschile per italia1? Nel senso possono mettere, come una volta, degli anime giapponesi dalle 13:30 alle 15, e poi mettere programmi tipo Takeshi’s Castle, Wipe Out, com’è fatto, ecc…sono programmi che vanno persino su k2, non penso i problemi siano i costi e nok toglierebbero nulla a canale 5, quindi boh
    Per rai 1 non so, il paradiso adesso sarà difficile farlo tornare a buoni livelli con tutto il casino successo e la soap alle 18 non funzionerebbe secondo me

  4. Ceruleo ha detto:

    Alle 18:00 la soap non mi convince: c’è un pubblico diverso da quello che ha seguito il Paradiso alle 15:40, tornano i mariti e gli studenti; la soap non mi sembra un prodotto di loro gradimento. Tra l’altro dalle 18 la curva di Rai 1 inizia a salire, grazie al traino inverso de L’Eredità e all’intervista VIP.
    Produrre su Rai 1 due soap opera costerebbe troppo. Già con una è successo un macello e stavano per cancellarla.
    Concordo sul riportare la VID ai tempi di Cucuzza.

    Il vero problema è il coordinamento dei palinsesti: fin quando ci sarà la TGR su Rai 3 e Detto Fatto su Rai 2, Rai 1 alle 14 sarà condannata a fare questi ascolti.

  5. Beppe ha detto:

    Il problema principale forse è che oltre al format, manca un volto femminile forte, da sera e che sia della rete, come lo sono la De Filippi e la D’urso per canale5….
    Forse si dovrebbe pensare alla Clerici o addirittura alla Carlucci per fare un salotto popolare dove affrontare i temi alti e bassi del Paese…. Titolo “Casa Italia”!

  6. Tex ha detto:

    Manco a me convince l’idea delle soap alle 18 il pubblico é diverso la VID deve cambiare i contenuti dovrebbero mettere uno spazio a Broccoli che parla della storia della TV con l’aiuto delle teche e più interviste “pop”

  7. Dario S ha detto:

    Bubino…il.problema è il traino…e quei tg stupidi di mezzo.

  8. LordMassi ha detto:

    Bubino non c’entra l’ho scritto io il posto ahhahaa e cmq si lo scrivo infatti nel post che vanno tolti

  9. LordMassi ha detto:

    non ti convince perchè non siamo abituati, il pubblico è diverso è vero, ma il pubblico sta dicendo che non vuole più i rotocalchi di cronaca, mediamente Pomeriggio5 e ViD alle 18 assieme fanno il 30% della platea, ergo c’è un 70% che cerca altro! Proviamo a darglielo, tutto il mondo è paese se in Inghilterra con le dovute differenze le soap alle 18 funzionano chi lo dice che da noi non dovrebbe funzionare?

  10. LordMassi ha detto:

    fate un sondaggio con i vostri famigliari e amici e chiedete se una soap alle 18 non gli piacerebbe come idea, sono sicuro com’è successo a me che avrete delle sorprese

  11. Ceruleo ha detto:

    Al mattino bisognerebbe anticipare Verdetto per evitare lo scontro diretto con Forum.
    Greco e Quaranta no. Daniele va bene al mattino. Geo su Rai 1 non funziona: regalerebbe un sacco di pubblico a Canale 5.

  12. Ceruleo ha detto:

    Concordo.
    Canale 5 ha messo in day time tutti i suoi volti di punta.
    Fino all’anno scorso su Rai 1 dalle 06:00 alle 18:00 l’unico conduttore con una lunga carriera era Timperi, che comunque non è mai stato un volto di punta. Tutti gli altri programmi erano condotti da giovani conduttrici in erba. Per questo non ci può essere sfida con la concorrenza.
    Quest’anno hanno messo la Cuccarini, ma comunque non è in una fase felice della sua carriera. Il problema di VID rimangono gli autori e il capo progetto.

  13. Enzo91 ha detto:

    Hai ragione, infatti ho anticipato Verdetto
    Su Geo che non funzioni su Rai1 non sono d’accordo… se a C5 ce gossip su Rai1 devi mettere cronaca e divulgazione.
    Per la quota rosa diciamo c’è gia Vieni da me al pomeriggio

  14. Michael93 ha detto:

    Zero e lode potrebbe funzionare? Prima dell eredità o sarebbe troppo?

  15. Ceruleo ha detto:

    La curva di questa stagione non l’ho ancora vista, ma in passato la VID alle 18:30 solitamente stava sopra alla D’Urso. Anche perché arriva nuovo pubblico che non guarda il trash di Pomeriggio 5 e vuole vedersi il quiz, quindi non ha problema a seguire un’intervista. Discorso diverso per la soap che deve seguire la storia, ogni puntata.
    Il confronto con la tv inglese conta fino ad un certo punto. Il loro day time è pieno di documentari, telefilm, factual che su Rai 1 non funzionerebbero. Ad esempio su BBC One alle 13:45 va in onda Doctors. Se mettessero il Paradiso alle 14 non funzionerebbe.

  16. Ceruleo ha detto:

    Geo su Rai 1 significa fare il 15% e regalare il 20% alla D’Urso.
    Chi vuole guardarsi i documentari sono pochi, è comunque un genere di “nicchia”, e va tranquillamente su Rai 3.

  17. Arci ha detto:

    Invece secondo me è giusto usare i nomi importanti in prima serata e le nuove leve nel daytime. Altrimenti tra qualche anno chi condurrà?

  18. Michael93 ha detto:

    Si ma se non hanno titoli e son in panchina…. io li farei lavorare li:) no?

  19. Michael93 ha detto:

    Ps: caterina balivo ha creato qualcosa di bellissimo! Il momento lavatrice è bellissimo

  20. Arci ha detto:

    Ahia. Oggi non mi ami più? Ghghgh
    Comunque certo, usassero chi hanno in panchina.

  21. Michael93 ha detto:

    DOPO TUTTO QUESTO TEMPO?
    SEMPRE ❤️❤️❤️

  22. Dario S ha detto:

    Scusami Massi…ho il difetto di leggere al volo…scusami tanto…sei cosi bravo che ti ho confuso con Bubino.

  23. Arci ha detto:

    Ahahahah
    Cit.

  24. Beddo ha detto:

    Bocciato

  25. LordMassi ha detto:

    Tranquillo Dario nn era mica un richiamo non ti devi scusare, grazie cmq😉

  26. LordMassi ha detto:

    Nelle curve che ho visto quest’anno alle 18 sale si ma di poco ed è sempre sotto. Cosa che accadeva cmq pure lo scorso anno saliva ma stava sotto. Per quanto riguarda la TV inglese nn voglio dire che siamo la stessa cosa ma volendo rivoluzionare io ci proverei e l’esempio che altrove si fa è un input che nn stiamo parlando di fantatv. Nella TV di oggi manca il coraggio di osare, e sperimentare e ci si accontenta anche delle cose che palesemente non vanno più bene, e per me è sbagliato

  27. LordMassi ha detto:

    Perchè???

  28. LordMassi ha detto:

    no sarebbe troppo non c’è lo vedo proprio

  29. LordMassi ha detto:

    concordo sul discorso che bisogna cambiare capo progetto e autori alla VID, sui volti NI.
    Timperi non ha portato nulla anzi, la Balivo è un volto amato e va bene checchè se ne dica, la Leofreddi che io ho scritto proverei nella nuova VID potrebbe andare bene, per quanto riguarda i volti di punta di certo non puoi mettere la Carlucci in un daytime, non è adatta non l’ha mai fatto, la Clerici certo che la vedrei bene alla VID ma se non vuol più fare daytime che devono fare?

  30. LordMassi ha detto:

    Capisco il tuo discorso ma il problema soprattutto per una tv commerciale oggi è che il daytime rende poco o nulla quindi è a parer mio corretto per quanto riguarda le cadette investire nelle fasce pregiate, ossia preserale, access e primetime. Lasciando piuttosto le risorse per il daytime in stragrande maggioranza per l’ammiraglia generalista che frutta sicuramente di più, e contestualmente non facendo concorrenza interna in una situazione già di iper frazionamento con le digitaline etc

  31. Elisa ha detto:

    Sicuramente concordo sul ridimensionamento della ViD, con variazioni editoriali, e l’eliminazione del TG pomeridiano.

  32. Beppe ha detto:

    Ma per la Balivo sono concorde a farla restare dove è, come sono a favore dei volti giovani, ma ci vuole un contenitore forte con un volto molto forte, che faccia da collante e traino tra le varie trasmissioni lungo la giornata.

  33. Ceruleo ha detto:

    La Clerici non è nelle condizioni di decidere un bel niente. Un anno alla VID farebbe bene a lei e a Rai 1. La Carlucci sarebbe un nome curioso, ma con l’arrivo di TMS non può fare day time e Ballando.
    Timperi non piace nemmeno a me.
    Balivo l’unico volto giusto al posto giusto.

  34. xXxGiOsInOxXx ha detto:

    Eviterei una nuova Soap , e allungherei semplicemente la Balivo…

    14.00 Balivo
    16.30 Vita In Diretta
    18.00 Il Paradiso Delle Signore

  35. Vins ha detto:

    Non sono d’accordo, se reti come Real Time, DMAX, cielo ecc…possono investire sul day time e guadagnarci, non capisco come non possa farlo italia 1! Capisco che rende poco ma penso che un 7-8% al pomeriggio invece del 3-4 attuali a costi più o meno simili sia remunerativo per loro!
    Per non parlare del fatto che appunto i target sono totalmente opposti! Se arriva anche a fare il 10% con dei cartoni giapponesi, credi davvero che di quel 10% ci sia anche una minima parte di pubblico che guarda le soap o uomini e donne? Io non penso, per questo dicevo che secondo me non ha senso spegnere italia1 per canale 5…capisco che se italia1 mandasse paso adelante, il mondo di patty o quel che sia che possa danneggiare canale 5 allora ok, ma un tipo di programma a basso costo, orientato a un solo tipo di target, opposto rispetto a quello della generalista e che potrebbe garantire il doppio degli ascolti allora non capisco

  36. Modica2 ha detto:

    Non mi convince molto, ripenserei a qualcos’altro, ma hai fatto bene a provarci

  37. Alessandro De Masi ha detto:

    Pensare che la Leofreddi sia meglio di Cuccarini…Perego e Parodi..è follia! Il problema a parte la concorrenza fortissima che dalle 14 non fa cambiare canale….è che la vita in diretta ha un taglio troppo giornalistico rispetto agli anni con la venier o cucuzza

  38. LordMassi ha detto:

    In Inghilterra le soap alle 18 vanno benissimo, Il Paradiso potrebbe pescare gli over e quel pubblico che non vuole vedere i contenitori che ci sono oggi rubando qualcosa anche a Pomeriggio5, secondo me è assolutamente da provare. la curva della VID non mi pare salga alle 18 anzi

  39. LordMassi ha detto:

    Ma infatti nel post si dice proprio questo ossia che bisogna rivoluzionare il gruppo autoriale e tornare alla VID stile Cucuzza, Venier. La Leofreddi inoltre per me messa in un contesto adeguato può far meglio di Cuccarini Perego e Parodi si

  40. LordMassi ha detto:

    ma il problema è che oggi il target di Italia1 è appunto diviso tra le varie digitaline, e quindi non si riesce a fare il 7/8% ci hanno provato e flopparono 4/5 anni fa. Rischi di spendere molto di più e fare gli stessi risultati che fai a costo zero

  41. Michael93 ha detto:

    Per me il problema non sono i titoli…. ma chi ci metti a condurre e la troppa cronaca. Vid con la clerici farebbe faville

  42. Enzo91 ha detto:

    Io farei
    Fino alle 10:30 Uno mattina
    10:30 Verdetto finale
    12:30 A casa di Antonella
    13:30 Tg1
    14:00 Vieni da me – interviste e gossip C.Balivo
    15:40 Il Paradiso delle signore
    16:30 Vieni da me – giochi con A.Greco
    17:00 La Vita in diretta (cronaca e divulgazione tipo Geo) con E.Daniele e F.Quaranta
    18:40 L’eredità

  43. Erodio76 ha detto:

    In realtà la Vita in diretta, soprattutto nella seconda parte, registra share migliori sia della Balivo che della Prova del Cuoco. Secondo me andrebbero tolti gli spazi del tg1 che uccidono lo share e resa ViD più pop, senza necessariamente arrivare ai livelli di camion dell’immondizia della concorrenza! Alle 14:00 un bel quiz e a seguire la Balivo fino alle 17:00, togliendo di mezzo le soap che costano un botto.

  44. Lillo89 ha detto:

    Salve a tutti. Io nella fascia oraria di Rai Uno proporrei di far ritornare un programma per bambini/ragazzi sulla linea di Solletico, collocandolo subito dopo il termine del programma della Balivo e magari, facendo ritornare alla conduzione Mauro Serio e Elisabetta Ferracini. Poi dalle 18:00 alle 18 e 45 trasmettere la fiction daytime Il Paradiso delle Signore. Che ve ne pare come idea?

  45. Lorenzo Cappiello ha detto:

    Io farei così:
    13:55 – 15:00 Nuovo quiz in stile Reazione a catena (con Giancarlo Magalli)
    15:00 – 16:30 Vita in diretta (con Alberto Matano e Benedetta Rinaldi)
    16:30 – 16:45 Viene da me – Anteprima (con Caterina Balivo)
    16:45 – 17:30 Il Paradiso delle Signore [soap opera] (un episodio a puntata)
    17:30 – 18:45 Viene da me (con Caterina Balivo e la partecipazione di Paolo Fox)

  46. Mauro ha detto:

    Il daytime di Rai1 io lo vedrei così:
    • 14:00 – Vieni da me (Balivo + oroscopo Paolo Fox)
    • 15:30 – Il paradiso delle signore
    • 16:00 – La vita in diretta – Attualità (Alberto Matano)
    17:05 – La vita in diretta (Clerici)
    • 18:40 – L’eredità
    Confermerei la Balivo alle 14, rubrica tutta sua a Paolo Fox con l’oroscopo, alle 15:30 il paradiso. Dalle 16 (mentre su Canale 5 in quel momento è pieno di pubblicità) la prima parte della Vita in diretta con Matano e l’attualità. Alle 17:05 (prima dell’inizio della d’urso) la Clerici con un talk leggero, cronaca rosa, divanone e ospiti. Alle 18:40 Insinna con l’eredità.

  47. Gigi Gx ha detto:

    In realtà il problema in molti casi è a monte. La Balivo non si può mettere contro il suo stesso ex programma (Detto Fatto) è harakiri puro. Per pura sperimentazione, ad esempio, proverei un cooking show alle 14:00. La butto lì: “Nailed It!” oppure “Britain’s Best Home Cook” condotto da Daniela Ferolla e Massimiliano Ossini.

    Ingolfare Rai1 con ben due soap durante Il Segreto è una ulteriore pazzia.

    Altra cosa che io personalmente faccio fatica a comprendere: perché spingete con la Leofreddi? Ha già testato quella fascia e le è andata male. L’unica in grado di saper reggere un talk cronaca/gossip su Rai1 si chiama Eleonora Daniele magari affiancata proprio a Matano.

  48. giulio ha detto:

    E poi una soap, se ben consolidata, alle 18 farebbe da traino a L’eredità, in una fascia oraria in cui non c’è alternativa ai talk pomeridiano, libera dalla concorrenza di altre soap, e ci può essere pubblico che vuole vedere qualcosa di diverso…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *