Crea sito

SANREMO 2021: INIZIATE LE PRIME RIUNIONI CON AMADEUS E LO SCENOGRAFO CASTELLI

E’ ufficialmente partita la grande macchina organizzativa del Festival di Sanremo 2021. La 71° edizione, in onda a febbraio su Raiuno, vedrà il bis di Amadeus (e Fiorello) dopo il trionfo di pubblico e critica di quest’anno.

Lucio Presta ha pubblicato una foto che vede Amadeus, lo scenografo Gaetano Castelli e il regista Stefano Vicario in riunione. Al centro dell’incontro c’è la nuova scenografia del Festival della Canzone Italiana, pronta ancora una volta a stupire il pubblico.

Visualizza questo post su Instagram

Studio scenografia Festival 2021, Castelli- Amadeus-Vicario Via verso nuove avventure @raiuno @stefanocoletta

Un post condiviso da luciopresta (@luciopresta) in data:

12 Risposte

  1. riccardo ha detto:

    Cambiare location sarebbe cosa buona e giusta, l’Ariston non ha più alcun senso nella televisione di oggi e Sanremo ormai è soltanto uno spettacolo televisivo.

  2. Veu ha detto:

    la parte del discorso della Jebreal francamente è stata l’unica cosa davvero ben fatta dello scorso disordinatissimo Sanremo a dire il vero, come vedi mi informo.
    Secondo me comunque non hanno lasciato il segno nessuna di quelle che hai citato, un po’ perchè le loro edizioni non erano niente di che, un po’ perchè già popolarissime prima di fare Sanremo.

  3. Sabato ha detto:

    Io penso che le giovani e bellissime Madalina Ghenea, Ivana Mrazova, Federica Felini, ecc. non abbiano lasciato il segno; Rula Jebreal, Emma-Arisa, Clerici e Littizzetto – ognuna a proprio modo – sì… Per fortuna c’è chi riesce ad andare oltre l’età!
    Sulla formula 2020 sono in parte d’accordo con te: ho a mia volta chiesto un Sanremo 2021 più “ordinato”! Vorrei fare solo un appunto sul termine che hai usato per definire le donne protagoniste dell’ultimo Festival: non erano “vallette”, quantomeno non tutte! Quella della valletta è, per fortuna, una figura ampiamente superata.
    La storia del “programma politico radical chic, dove la canzone è solo un pretesto per fare politica” nemmeno la commento, anche perché di solito a portare avanti questa idea sono quelle persone che
    – hanno pregiudizi sui conduttori (non a caso hai citato i soliti Fazio e Littizzetto)
    – magari non hanno nemmeno seguito il programma, quindi non parlano sulla base di fatti ma di convinzioni personali lontane dalla realtà: tu stesso hai ammesso “ormai nemmeno lo seguo più il Festival”
    – se lo seguono, non sono in grado di analizzare e comprendere con lucidità quello che vedono. Ricordo per esempio quando fu attaccata la Jebreal, ritenuta faziosa… ma questa fece un monologo contro la violenza sulle donne che SPERO non sia una “cosa di sinistra”, bensì un impegno comune!

  4. Veu ha detto:

    mah, sinceramente una volta Sanremo era anche un trampolino di lancio per le giovani attrici oltre che per i cantanti., rappresnetava una vetrina anche per i giovani talenti del cinema oltre che della canzone, cosa che col tempo è venuta sempre meno.

    Adesso Sanremo è diventato praticamente solo un programma politico radical chic, dove la canzone è solo un pretesto per far fare della politica ai vari conduttori (Littizzetto-Fazio, Fiorello, ecc.).

    Comunque non mi aspetto granchè, la formual del 2020 l’ho detestata (orrido il cambio di vallette ogni serata e una più vecchia dell’altra o tutte ma chi?, almeno fossero state delle giovani attrici invece che mogli di o fidanzate di) . Comunque ormai nemmeno lo seguo più il Festival, quindi che facciano un po’ cosa vogliono, la cosa non mi tange proprio, se vogliono metterci le vecchie o le fidanzate-mogli di, che lo facciano la cosa me ne importa meno di zero, tanto già solo vedendo che hanno riconfermato lo staff dello scorsa edizione me lo fa aborrire.

  5. Beppe ha detto:

    Questa edizione potrebbe avere più successo della precedente, magari con numeri più alti seppur con share minore visto che terminerà almeno un’ora prima a sera….. chissà se andrà in onda dall’Ariston, oppure questa tempestività nel preparare la scenografia non nasconda una location più grande?

  6. Sabato ha detto:

    Penso che i nomi che circolano non siano reali, quantomeno non tutti… è ancora presto per avere anteprime affidabili!
    Detto questo, non rimpiango i tempi in cui Sanremo era presentato da un conduttore uomo, affiancato da due belle ragazze… ben vengano i cast più eterogenei e originali!

  7. Beppe ha detto:

    Castelli, Ama e Vicario, immagino nella casa-studio di Via Margutta….. già fremo!

  8. riccardo ha detto:

    Stupire? Con Castelli c’è poco di cui stupirsi. Sfondo blu, led, curve su curve. Son 30 anni che non propone altro.

  9. Veu ha detto:

    ma due belle attrici giovani no?

  10. Sabato ha detto:

    Bene! Speriamo in un Festival godibile come il precedente, ma più “ordinato”… e breve! 😅
    Secondo TvBlog, sarebbero stati presi in considerazione, per il cast del prossimo Sanremo, Jovanotti, Gerry Scotti, Simona Ventura ed Elena Sofia Ricci.

  11. Bubino ha detto:

    Telepatia!

  12. GP9⚽⚽⚽⚽🏁🏁🏁🏁 ha detto:

    BOOM
    Ho pensato subito di inviarti il post di Lucio Presta.