Crea sito

SERENA ROSSI: DA PICCOLA GUARDAVO RAFFAELLA CARRÀ SU RAI1 E DICEVO “CHISSÀ SE UN GIORNO ANCH’IO…”

Il grande giorno è arrivato. Per Serena Rossi si spalancano le porte del venerdì sera di Rai con “Canzone Segreta”, il nuovo show dei sentimenti dove sette vip a puntata si ritrovano protagonisti di emozioni, sorprese e canzoni. Lei è entusiasta ed è ancora incredula del grande successo di “Mina Settembre”, rinnovata per una seconda stagione.

“A 16 anni guardavo Raffaella Carrà e dicevo: chissà se un giorno anch’io…”. E stasera toccherà a lei condurre il pubblico di Rai1 in un viaggio speciale tra sorrisi, sorprese, lacrime e risate. Il mito e l’esempio è proprio la Carrà. “Sono cresciuta guardando Raffaella e i suoi varietà, mi mettevano grande gioia. Ricordo che eravamo in famiglia, a Napoli, tutti sul divano”.

Un sogno che diventa realtà. Serena Rossi recita, canta, balla, conduce. Un volto completo, dai tanti talenti, che segue le orme dei migliori, anzi della numero uno in assoluto. La Canzone Segreta non è Carramba ma le sorprese non mancheranno. “Gli ospiti sono ignari di tutto ciò che accade in studio. Li conduciamo in un viaggio sulle note della loro canzone preferita”.

Studio, dedizione, perfezionismo. Doti non comuni: “Mi butto a capofitto in ciò che faccio, mi piace essere preparata, studio parecchio, anzi, lo confesso, sono proprio una secchiona”, confessa a Gente. “In famiglia mi hanno cresciuta con il senso del dovere e lo spirito di sacrificio. Sono una che va avanti come un treno ma ho capito che la vita devi lasciarla correre”.