Crea sito

SERIE A 37° GIORNATA: LE PARTITE SU SKY E DAZN – LA JUVENTUS CAMPIONE D’ITALIA VA A CAGLIARI, ULTIMA CHANCE SALVEZZA PER IL LECCE A UDINE, BIG MATCH INTER – NAPOLI

E alla fine pur tra mille problemi fisici e tattici anche questo indimenticabile (che speriamo di dimenticare presto) campionato pazzo condizionato dalla pandemia di Covid 19 ha laureato campione d’Italia la Juventus, per la nona volta consecutiva record assoluto dei maggiori 5 campionati di calcio (SerieA, Premier League, Liga, Bundesliga e Ligue1), il Bayern in Germania ha una serie aperta di 8 trionfi consecutivi. Molteplici sono i fattori che hanno permesso alla Juventus di aprire questo formidabile ciclo vincente leggendario, primo fra tutti il DNA proprio della Vecchia Signora abituata a vincere e dominare da oltre 100 anni, ma soprattutto una dirigenza capace e moderna, che ha saputo proiettare dopo lo scandalo calciopoli che ha rischiato di distruggerla, la società nel futuro prima e molto meglio delle dirette avversarie italiane, creando un solco profondissimo.

Vincere non è mai scontato e senza programmazione, oculatezza e investimenti non ci riesci. La Juve è stata la prima società in Italia e al momento tristemente unico esempio tra le grandi a capire l’importanza di uno stadio di proprietà che porta ricchezza e infinite possibilità di crescita. Se oggi può permettersi di avere in squadra il miglior giocatore del mondo (Cristiano Ronaldo) e pagarlo 31 milioni di € all’anno è frutto di un lavoro decennale di continua crescita, dal merchandising, all’importanza dei social oggi la Juve non è più solo una squadra di calcio ma un brand riconoscibile e potente. Con 41,1 miliondi di follower su Instagram è diventato il marchio italiano più seguito al mondo, prima delle grandi griffe di moda o dell’auto, lontanissimi i diretti rivali come Milan (7,3 milioni) e Inter (5,3) e i social portano ingenti profitti da reinvestire, non a caso i bianconeri sono da poco la prima squadra italiana ad aver aperto anche un profilo su TikTok.

Ma è soprattutto a livello sportivo che la Juve fa la differenza, la seconda squadra la Juventus Under 23 che milita in Serie C, è l’unica di questo genere tra le compagini di Serie A e fa crescere in casa il vivaio dei futuri campioni che vestiranno la casacca della squadra maggiore (quest’anno tra l’altro ha vinto la Coppa Italia di Serie C). La Juventus Women domina il campionato femminile da 3 anni ossia dalla sua istituzione, insomma non c’è da sorprendersi se la Juve oggi è un brand mondiale al pari di Real Madrid, Barcellona e Manchester UTD, domina incontrastata in Italia ed è protagonista in Europa, la squadra di Andrea Agnelli ha capito prima di tutte e meglio di tutte il cambiamento del calcio e si è evoluta con esso, le altre ancora stanno a guardare.

Intanto il campionato non è ancora finito mancano 2 turni e rimane un verdetto da da emanare, l’ultima retrocessione in B, il Lecce dopo aver perso in pieno recupero e tra le polemiche a Bologna ha solo un risultato possibile se vuol sperare ancora nella salvezza ossia vincere a Udine. Il Genoa l’altra squadra in bilico fa visita al Sassuolo sperando di poter a sua volta festeggiare l’agognata salvezza con un turno d’anticipo.

Serie A 37° Giornata​​​​​​

Partita Giorno Orario Messa in onda
Parma – Atalanta Mar. 28 luglio 19.30
Inter – Napoli Mar. 28 luglio 21.45
Lazio – Brescia Mer. 29 luglio 19.30
Sassuolo – Genoa Mer. 29 luglio 19.30
Udinese – Lecce Mer. 29 luglio 19.30
Sampdoria – Milan Mer. 29 luglio 19.30
Verona – SPAL Mer. 29 luglio 19.30
Fiorentina – Bologna Mer. 29 luglio 21.45
Cagliari – Juventus Mer. 29 luglio 21.45
Torino – Roma Mer. 29 luglio 21.45

Classifica Serie A 36° Giornata

  Squadra Punti Giocate Vittorie Pareggi Sconfitte Gol Fatti Gol Subiti
Juventus 83 36 26 5 5 75 38
Inter 76 36 22 10 4 77 36
3 Atalanta 75 36 22 9 5 96 45
Lazio 75 36 23 6 7 76 39
Roma 64 36 19 7 10 71 48
Milan 60 36 17 9 10 56 45
Napoli 59 36 17 8 11 58 47
Sassuolo 48 36 13 9 14 64 62
Parma  46 36 13 7 16 51 52
10 Verona 46 36 11 13 12 44 48
11° Bologna 46 36 12 10 14 51 60
12° Fiorentina 43 36 10 13 13 44 47
13° Cagliari 42 36 10 12 14 50 53
14° Udinese 42 36 11 9 16 35 49
15° Sampdoria 41 36 12 5 19 46 60
16 Torino 39 36 11 6 19 43 64
17° Genoa 36 36 9 9 18 44 68
18° Lecce 32 36 8 8 20 47 80
19° Brescia 24 36 6 6 24 34 76
20° SPAL 20 36 5 5 26 26 71

N.B.

Campione d’Italia Ai gironi di Champions League Ai gironi d’Europa League (5°) e vincitrice di Coppa Italia, (6°) ai preliminari di E.L., nel caso in cui la vincitrice della C.I sia già qualificata a C.L. o E.L. approda ai preliminari la 7° classificata mentre la 6° va direttamente ai gironi. Retrocesse in Serie B</p

1 Risposta

  1. GP9️⃣⚽⚽⚽⚽🏁🏁🏁🏁 ha detto:

    Complimenti Amico LORD MASSI
    E Grande JUVEEEEEEEEEEEEEEEEEEE

    E il 4° SCUDETTO Consecutivo come JUVENTUS DI BUBINOBLOG

    Mi auguro che il LECCE si salvi così Graziano è Felice