Crea sito

SPECIALE FICTION CLUB #DUISBURG – LINEA DI SANGUE

Ispirato a uno dei casi di cronaca che più ha sconvolto l’opinione pubblica internazionale, il film “Duisburg – Linea di sangue”, per la regia di Enzo Monteleone, sarà protagonista della prima serata di Rai1 il 22 maggio, nell’ambito delle iniziative editoriali Rai dedicate alla settimana della legalità.

Un eccidio che ha scosso l’Europa intera. Una lunga scia di sangue che dalla cittadina tedesca di Duisburg riporta dritto sull’Aspromonte mostrando agli occhi del mondo che la malavita calabrese non è solo un problema locale, italiano, ma una realtà attiva con la sua ombra anche fuori confine.

È la notte di Ferragosto del 2007. Sei ragazzi calabresi vengono trucidati all’uscita da un ristorante italiano in un paesino della Renania settentrionale. I corpi a terra sono crivellati dai proiettili, uno di loro nelle cucine aveva da poco soffiato sulla torta dei suoi 18 anni. Un regolamento di conti tra bande verrebbe da pensare. Ma il festeggiato in tasca ha un santino bruciato, il santino di San Michele Arcangelo, protettore della ‘ndrangheta. Protettore dei nuovi affiliati alla criminalità calabrese. Un segno, per chi conosce la mafia, che non lascia incertezze sulla natura della strage.

“Duisburg – Linea di sangue” è una coproduzione Rai Fiction – Iterfilm, prodotta da Laurentina Guidotti e Conchita Airoldi, realizzata in collaborazione con la Polizia di Stato. Firmano la sceneggiatura Claudio Fava, Francesco Ranieri Martinotti e Monica Zapelli insieme al regista Enzo Monteleone. Protagonisti Daniele Liotti e Benjamin Sadler. Con Anna Ferzetti, Brenno Placido, Vincenzo Ferrera, Marina Crialesi, Massimiliano Frateschi e Ester Pantano.

DUISBURG – LINEA DI SANGUE: GLI ASCOLTI

Puntata Data Audience Share 15-64 15-34 55+
Film-Tv 22/05/2019

7 Risposte

  1. Daniela ha detto:

    Molto bella e molto ben fatta.
    Come mai non c’è nessuno a commentarla?

  2. Fede ha detto:

    Buonasera! Non c’è nessuno?

  3. Daniela ha detto:

    Purtroppo al popolo italiano interessano di più le cavolate che riguardano Pamela Prati

  4. Ital ha detto:

    Un bel film Tv …
    Tema stra – abusato ma questo ” dualismo ” italo – germanico dei due sbirri …dava brio alla storia …

  5. Ital ha detto:

    Tutti a seguire le fake news ? Come siamo ridotti ….

  6. Ital ha detto:

    Liotti …dopo aver fatto …nel passato.. due ruoli da vero bastardo ….faticavo a vederlo come poliziotto buono …

  7. Markos ha detto:

    L’ho visto. Semplice e lineare.
    Non si sono persi con altri elementi stupidi.

    Domanda: solo io ho trovato una confusione sull’età del ragazzo più giovane ucciso?

    Prima aveva 18 anni, poi gli mancavano 10 giorni ai 18 anni, poi nell’obitorio aveva 16 anni…..