STAR IN THE STAR: CANALE 5 HA BISOGNO DI “CLONARE” RAI1?

 

Mancanza di idee, di budget (e a volte anche di coraggio). La tv italiana ha poca fantasia e rischia di proporre gli stessi format, facendosi concorrenza e puntando sull’usato e poco sull’innovativo. E’ questo il problema che danneggia sempre più la tv negli ultimi anni.

Il prossimo autunno su Canale 5 debutterà  “Star in the Star”, un nuovo programma  condotto da Ilary Blasi e di proprietà di Banijay Group. Sarà uno show musicale in cui personaggi noti si travestiranno da artisti della musica  e canteranno imitandoli, truccati e mascherati per clonarli perfettamente. 

Però tutto questo ricorda altro, come sottolineato in un editoriale TPI a firma del bravissimo Franco Bagnasco; ricorda gli show della concorrenza, Tale e Quale Show e Il Cantante Mascherato, in poche parole nulla di originale e di nuovo. Entrambi programmi prodotti da Endemol Shine Group.

Una situazione singolare, anche perché “Star in the Star” dovrebbe occupare la serata del giovedì di Canale 5, mentre “Tale e quale Show” si colloca tradizionalmente il giorno dopo, ovvero venerdì. Ci fosse stato uno scontro diretto, il tutto sarebbe stato ancora più stridente.

Come andrà a finire? Il nuovo show penalizzerà le nuove edizioni di Tale e Quale e Il Cantante Mascherato? Oppure succederà il contrario?