Crea sito

STRISCIA LA NOTIZIA AVEVA RAGIONE SUL VINCITORE DI MASTERCHEF STEFANO CALLEGARO? GLI EX CONCORRENTI SI UNISCONO PER FARE CAUSA (A CURA DI MATTEO)

STRISCIA LA NOTIZIA AVEVA RAGIONE SUL VINCITORE DI MASTERCHEF STEFANO CALLEGARO? GLI EX CONCORRENTI SI UNISCONO PER FARE CAUSA (A CURA DI MATTEO)

STRISCIA LA NOTIZIA AVEVA RAGIONE SUL VINCITORE DI MASTERCHEF STEFANO CALLEGARO?

Tutto è iniziato alcune settimane fa. All’improvviso Striscia la Notizia annunciò che avrebbe rivelato il podio della quarta edizione di Masterchef a due giorni dalla messa in onda (ricordiamo, per chi non lo sapesse, che Masterchef è un programma registrato). Inizialmente si pensò ad una burla, ma poi con sconcerto il fatto divenne realtà, quando Striscia svelò veramente il podio finale insieme ai sospetti nati da segnalazioni che il secondo classificato avesse lavorato in un famoso ristorante, violando così il regolamento del programma.

Ovviamente è scoppiato un putiferio e tutti si sono chiesti perchè Striscia non si sia limitata a dare notizia delle segnalazioni senza svelare il podio che appariva totalmente slegato dal contesto (cosa che penso anch’io, giusto per precisare) con minacce di cause e quant’altro che solo il tempo ci dirà se prenderà piede, che in ogni caso trovo molto difficile in quanto non c’era nessun obbligo da parte di Striscia di mantenere il segreto.

Ma questa è solo la punta dell’iceberg perchè dopo alcuni giorni l’occhio di Striscia prese di mira il vincitore, Stefano Callegaro. Antonio Ricci mostrò continui filmati, con testimonianze rese con telecamera nascosta oppure con interviste vere e propie, che affermavano che Stefano era un cuoco professionista e che quindi non avrebbe mai potuto mettere piede in trasmissione, almeno come concorrente.

Tutto questo va avanti fino a quando alla consegna del tapiro a Stefano, lui si dimostra ampiamente disponibile alla richiesta di Valerio Staffelli ad incontrare i suoi ex colleghi accusatori per chiarire il tutto in un faccia a faccia. Tutto bene, direte voi, e invece bene proprio per niente, perchè nella giornata di ieri, giorno fissato per il colloquio, Stefano ha fatto un grande autogol dando buca all’incontro fissato e inoltre sono emerse nuove testimonianze e nuove prove perfino dal suo curriculum che dimostrerebbero ancor di più e senza ombra di dubbio che quello che sosteneva Striscia è la verità: Stefano Callegaro è un cuoco professionista e non un dilettante!

Ed ecco arrivare come un fulmine a ciel sereno la svolta, difatti il sito di Striscia annuncia che alcuni ex concorrenti che hanno partecipato a Masterchef hanno deciso di unirsi per intentare una causa legale e a rappresentarli non c’è un avvocato qualsiasi ma Tiziana Stefanelli, vincitrice della seconda edizione del programma. I concorrenti si sentono traditi e delusi da Stefano, c’è chi ha fatto sacrifici, c’è chi ha lasciato il lavoro per poter tentare di partecipare a una gara tra le più famose nei programmi di cucina, per poter seguire la propia passione, finendo col perdere contro una persona che in realtà è un professionista.

Stasera ascolteremo durante il programma le loro dichiarazioni, nonostante questo ritengo che alla luce dei fatti Striscia ci abbia visto giusto, ma confido comunque nella buona fede di Masterchef, d’altronde anche loro potrebbero essere stati ingannati da Stefano e se cosi fosse sarebbe una lezione per il futuro a stare attenti a chi prendono come concorrenti.

Certo è che, forse, se non ci fosse stata quella profezia del “veggente” sul podio, la cosa si sarebbe potuta concludere con meno polemiche e chissà magari con una collaborazione tra i due programmi per stabilire la verità, ma ormai quello che è stato è stato… vedremo come continuerà questo caso. Ecchecaso cit 😀

7 Risposte

  1. Paulucci ha detto:

    Quoto il commento di Nuzzler.

  2. pointless_nostalgic ha detto:

    Se comunque la cosa fosse confermata, avremmo i tre finalisti tutti quanti professionisti, o semi-professionisti (se la cosa di Sadler fosse confermata) o figli di professionisti.
    Lo sospettavo: quei piatti sono impensabili per un non professionista.
    Quindi sarebbe davvero un grande scoop.

    Detto questo perde di forza proprio per colpa dello spoiler, che non andava fatto. E’ puerile e disgustoso e vigliacco, come togliere le caramelle dalle mani di un bambino. Mai più spoiler, in ogni caso – compresa la Gialappa’s che spoilerava in radio i vincitori di sanremo.

    Tutti voi che spoilerate, su qualsiasi cosa, che voi siate maledetti e stramaledetti, ecco l’ho detto 😉

  3. Stile Libero ha detto:

    Ricci imparasse da Parenti.

  4. Sanfrank ha detto:

    Concordo sulla buona scelta di Matteo. Sempre sul pezzo.
    Secondo me, il modus operandi di Ricci è proprio questo. Creare un tormentone per fidelizzare pubblico. È sempre stato così anche con tutti i casi precedenti.

    Effettivamente l’unico neo in questa vicenda è l’aver fatto lo spoiler del podio

  5. Rosario ha detto:

    Anche questo bell’articolo! Comunque spero chiudano presto sta vicenda che è diventata trita e ritrita ogni sera con addirittura le immagini del segreto nei promo di striscia, o i gnegne, gli spoiler… tutte cose inutili. Ricci vai a farti dare ripetizione da Parenti e dalle iene 😉

  6. FerdyLlorente88 ha detto:

    Quoto il commento di Nuzzler alla 100%, e cosa buona che si sia fatta luce su questo caso ma i metodi del ROSICONE DI RICCI fanno schifo

  7. Nuzzler ha detto:

    Se magagna c’è stata, onore a Ricci nell’averla portata alla luce. Il tempo ci dirà da che parte sta il giusto.
    Fatto sta che, purezza dell’inchiesta a parte, io non tollero e non sono disposto a farlo, il modo in cui è stata portata avanti. Un modo così puerile, poraccesco e rosicone da far restare spesso allibiti. Esattamente il modo che da qualche anno è abituato ad adottare Sua Maestà Ricci, con grande insolenza.