Crea sito

TUTTA LA VERITÀ SU RAI 1: ECCO PERCHÉ SI PARLA DI CHIUDERE IL PARADISO E LA BALIVO (DATI, CURVE E ANALISI)

In questi giorni si fa un gran parlare del pomeriggio di Raiuno, che forse assumerà un’altra forma a partire dall’autunno prossimo. Se sembra quasi certa la chiusura della soap “Il Paradiso delle Signore”, a meno che non avvenga un ripensamento ai piani alti per allentare la tensione con le società produttrici, trema anche Caterina Balivo con il suo programma “Vieni da me”. Tutti sono pronti a parlare di stime d’ascolto non rispettate, e allora noi abbiamo pensato di visionare bene i dati, fornendo un’analisi che forse non piacerà perché estremamente rivolta al bilancio Auditel.

Facciamo prima un ripassino della fascia oraria. Una delle più difficili e in perenne crisi di Raiuno. Tra il 2013 e il 2014 la fascia è occupata prima da “Torto o Ragione” (con una media intorno all’11,5% di share) che termina alle 15,20 per dare la linea a “Italia in diretta”. Nella stagione 2014-2015 si tenta la carta del rinnovo con “Dolci dopo il Tiggì”, ma il programma va male e viene troncato a marzo con una media finale del 10,5%. Nel frattempo “Torto o Ragione” si era spostato alle ore 14,40, per ritornarvi nella classica collocazione da metà marzo. Il periodo 2015-2016 della fascia post-prandiale è composto prima da un segmento de “La Vita in Diretta” e poi di nuovo da “Torto o Ragione” che, nella collocazione dalle ore 15 alle 16:30, segna una delle medie più importanti, oltre il 13% di share. A maggio 2016 c’è il primo test di un quiz, con “Colors” affidato ad Amadeus, che però chiude dopo 20 puntate con una media del 10,2%: qui però si avverte già il volere di cambiare qualcosa in palinsesto. Siamo alla stagione 2016-2017 quando, dopo un primo avvio che confermava il precedente asset orario, si sceglie di posizionare “Torto o Ragione” dalle 14 alle 15,30. La mossa si traduce nella fine di un format, dopo punte di share negative del 7% di share (fine gennaio 2017) e una media finale risicata del 10% di share.

Arriviamo al periodo della storia recente. Nella stagione 2017-2018 nella fascia 14-15,15 viene proposto il game “Zero e Lode!” di Alessandro Greco che, dopo un avvio negativo, riesce a ritagliarsi la sua buona fetta di pubblico. La media finale in share è dell’11,84% di share (diffidate di altri dati che trovate in giro). Dalle 15,15 segue “La Vita in Diretta”, con risultati non troppo brillanti e inferiori. “Zero e Lode!” è frutto della gestione di Rai 1 del direttore Andrea Fabiano, ma già a ottobre 2017 viene nominato Angelo Teodoli, che si ritrova evidentemente un contratto da onorare. Qualcosa scatta nella sua mente, quando nella Settimana 25 il game viene sostituito temporaneamente da “Ballando On The Road” (che fa molto meno in ascolti) ma riesce a fornire a “La Vita in Diretta” un incredibile slancio Auditel. È proprio in questo contesto che si accende una lampadina: il pomeriggio di Rai 1, secondo Teodoli, deve essere più femminile e fedele, capace di dare un traino rosa al contenitore informativo della rete. Peccato che, come vedrete dai grafici, “La Vita in Diretta” riuscirà ad avere picchi positivi anche con “Zero e Lode!” a trainare: parliamo di un contenitore che vive di notizie e dunque soggetto a importanti oscillazioni.

“Zero e Lode!”, nonostante abbia ridato linfa alla fascia post-prandiale di Rai 1, viene sacrificato in nome di una filosofia. Siamo alla stagione 2018-2019 e nascono “Vieni da me” condotto da Caterina Balivo e “Il paradiso delle signore”, la serialità da prima serata trasferita nel daytime. I costi sono maggiori, con un investimento totale di 23 milioni di euro per la soap e di altri milioni di euro per “Vieni da me” (la cui cifra è sconosciuta). I produttori de “Il paradiso delle signore” giustamente rivendicano che i maggiori costi (bassi però in relazione al prodotto) hanno restituito maggiori ascolti. Vero, anche se questi sono aumentati nell’ultimo periodo. Non altrettanto vero per il programma di Caterina Balivo, come vedremo anche dai grafici.

Raiuno si è fatta più scaltra e ha voluto puntare tutto sulla Share, sacrificando i Valori Assoluti, perché questi diminuiscono nettamente a livello di platea con l’avanzare del tempo pomeridiano (tra le 15,30 e le 17). Rispetto a tutti gli altri anni, vediamo infatti che a livello orario c’è un netto allungamento delle proposte. Lunghezza che si estende sempre di più col passare dei mesi. A settembre si inizia con questi blocchi: 14-15,25 / 15,25-16,15. Poi si passa alla divisione: 14-15,30 / 15,30-16,20. Altre settimane e ancora: 14-15,35 / 15,35-16,25. Siamo a gennaio quando “Vieni da me” si allunga fino alle 15,40, orario in cui poi parte “Il Paradiso delle Signore” che dà la linea al Tg1 alle 16,30 e poi a “La Vita in Diretta” alle 16,50.

A questa furbizia se ne aggiunge un’altra. “Vieni da me” (come “Zero e Lode!”) effettua la prima rilevazione fin dal promo post-Tg1 delle 13,55. Ma a partire da questa stagione, “Vieni da me” conta su molti meno break rispetto a “Zero e Lode!”, per altro posizionando lo spot con meno rigore, il più delle volte intorno alle ore 15. “Zero e Lode!” invece aveva dei tassativi da rispettare: primo break alle 14,25, secondo break alle 14,55 e una pausa per le Anticipazioni de “La Vita in Diretta” alle 15,05. Una bella differenza, che pone ancora più in risalto la media parziale dei due programmi che andremo presto a confrontare. E non consideriamo nemmeno le volte in cui “Vieni da me” ha scelto di partire direttamente in coda al Tg1, privandosi di uno spot. Un lusso che “Zero e lode!” non si è mai potuto permettere.

Partiamo con i grafici delle curve, analizzati con le medie settimana per settimana.

In ragione della valorizzazione della Share, vengono sacrificati i Valori Assoluti. E infatti constatiamo subito che “Zero e Lode!” è in netto vantaggio, terminando prima (15,15) rispetto a Caterina Balivo (15,30/15,40).

Il problema sorge quando pur approfittando di questo meccanismo, “Vieni da me” non brilla nemmeno troppo nel confronto Share. A parte una manciata di settimane che si possono contare sulle dita di una mano, “Zero e Lode!” non sfigura. E questo pur terminando 15-20 minuti prima e con ben tre stacchi dal programma, di cui due break pubblicitari.

Andiamo alla sfida “La Vita in Diretta” contro “Il Paradiso delle Signore”.

In Valori Assoluti, diviene chiara la crescita importante de “Il Paradiso delle Signore”, in particolare dalla Settimana 17 quando vengono raccolti i frutti dell’emissione in periodo di festività e vengono portati avanti per tutto gennaio e oltre. Si può notare come “La Vita in Diretta” abbia i propri picchi in occasione di periodi informativi importanti (Festival di Sanremo e la morte di Fabrizio Frizzi). Si segnala poi la Settimana 25, dove “Ballando on the Road”, pur con un risultato medio nettamente inferiore a “Zero e lode”, sembra restituire un pubblico maggiore a “La Vita in Diretta”.

Nell’ambito Share, “Il Paradiso delle Signore” regna incontrastato nel confronto, con una performance davvero notevole nel periodo recente, come andremo anche a guardare nelle successive tabelle dati presenti nella Fotogallery.

Ecco dunque i crudi numeri che restituiscono la Media Parziale e quella Totale delle rispettive sfide.


Il quadro della situazione appare chiaro dalle Medie, sia parziali (26 settimane su 38) che totali, Pur puntando su una strategia alza-Share, “Vieni da me” fallisce il compito raggranellando un misero +0,10% rispetto a “Zero e Lode!” che, fatte le dovute somme tra maggiori break e chiusura anticipata, ne esce assoluto vincitore. In Valori Assoluti abbiamo una differenza di quasi 120.000 spettatori a favore di Alessandro Greco. Le curve hanno mostrato come il trend del programma di Caterina Balivo abbia poche possibilità di migliorare questi dati nel giro di pochi mesi. Cancellare “Zero e Lode!” e mettere in panchina Alessandro Greco è stato un errore molto grave, poiché il pubblico tanto ricercato non è arrivato, essendo i fan della soap totalmente indipendenti dal contenitore che lo precede.

Venendo alla sfida tra “La Vita in Diretta” e “Il Paradiso delle Signore”, in un contesto di platea al ribasso, la serie tv riesce a mettere a segno un dato positivo pari al +0,68% in Share. Questo dato incoraggiante però non si traduce nel campo dei Valori Assoluti, dove la Media Parziale mostra una differenza di poco superiore ai 30.000 telespettatori. Tuttavia, la crescita avvenuta da gennaio in poi farebbe ben sperare e se questo si dovesse coniugare con un abbassamento dei costi di produzione, il quadro che ne verrebbe fuori sarebbe ancor più positivo. Cancellare “Il Paradiso delle Signore” potrebbe rivelarsi un errore altrettanto grave al pari della decisione presa su “Zero e Lode!”.

DATI TABELLARI

(Clicca sulle foto-anteprime per ingrandire)

PICCHI POSITIVI E NEGATIVI

Altra questione va dedicata al numero di puntate. Se “Vieni da me” è andato in onda per tutte le festività, raggiungendo i suoi picchi massimi d’ascolto, “Zero e Lode!” si è dovuto fermare il 22-24-25 Dicembre e 1° Gennaio. A partire dal 26 febbraio e fino al 30 marzo, nell’arco di 25 giorni di programmazione (lunedì-venerdì), il game di Alessandro Greco è andato in onda solo 17 volte. Questa programmazione a singhiozzo, evidentemente decisa da Angelo Teodoli, ha danneggiato il programma facendo disabituare il suo pubblico. Le Medie che si erano attestate sui 2 milioni pieni, a causa di questa mossa sciagurata sono tornate indietro sul filo degli 1.8 milioni.

“Vieni da me” come “La Vita in Diretta” soffre la sindrome della scaletta, ovvero che gli ascolti sono influenzati dalle notizie affrontate e dagli ospiti invitati. Festività a parte, il momento d’oro del programma di Caterina Balivo cade durante la settimana del Festival di Sanremo. E non è un caso.

ZERO E LODEVIENI DA ME
Top 5 Share
Lunedì 14 maggio: 13,47%
Venerdì 9 febbraio: 13,44%
Venerdì 8 dicembre: 13,39%
Martedì 19 dicembre: 13,37%
Lunedì 22 gennaio: 13,28%
Top 5 Share
Giovedì 7 febbraio: 15,10%
Martedì 25 dicembre: 14,82%
Lunedì 31 dicembre: 14,53%
Giovedì 14 febbraio: 14,44%
Lunedì 11 febbraio: 14,31%
Top 5 Valori Assoluti
Venerdì 23 febbraio: 2.162.000
Venerdì 8 dicembre: 2.150.000
Mercoledì 3 febbraio: 2.144.000
Venerdì 9 febbraio: 2.110.000
Giovedì 28 dicembre: 2.091.000
Top 5 Valori Assoluti
Lunedì 31 dicembre: 2.300.000
Lunedì 11 febbraio: 2.154.000
Giovedì 7 febbraio: 2.131.000
Lunedì 24 dicembre: 2.109.000
Giovedì 17 gennaio: 2.045.000
Bottom 5 Share
Giovedì 14 settembre: 8,69%
Martedì 12 settembre: 9,00%
Venerdì 15 settembre: 9,04%
Lunedì 18 settembre: 9,05%
Mercoledì 20 settembre: 9,15%
Bottom 5 Share
Mercoledì 19 settembre: 8,78%
Giovedì 13 settembre: 9,21%
Venerdì 14 settembre: 9,31%
Lunedì 24 settembre: 9,48%
Mer 12/9, Lun 17/9 e Ven 12/10: 9,60%
Bottom 5 Valori Assoluti
Giovedì 14 settembre: 1.275.000
Martedì 12 settembre: 1.294.000
Giovedì 28 settembre: 1.318.000
Venerdì 15 settembre: 1.323.000
Mercoledì 20 settembre: 1.346.000
Bottom 5 Valori Assoluti
Mercoledì 19 settembre: 1.167.000
Giovedì 13 settembre: 1.223.000
Mercoledì 12 settembre: 1.259.000
Venerdì 14settembre: 1.286.000
Lunedì 24 settembre: 1.287.000

VID - PARTE 1PARADISO
Top 5 Share
Martedì 27 marzo: 19,67%
Mercoledì 28 marzo: 18,33%
Venerdì 8 dicembre: 15,24%
Mercoledì 7 febbraio: 15,14%
Venerdì 9 febbraio: 15,04%
Top 5 Share
Venerdì 22 febbraio: 15,33%
Giovedì 28 febbraio: 15,04%
Martedì 15 gennaio: 14,99%
Mercoledì 9 gennaio: 14,81%
Martedì 12 febbraio: 14,71%
Top 5 Valori Assoluti
Martedì 27 marzo: 2.199.000
Venerdì 8 dicembre: 2.152.000
Mercoledì 28 marzo: 2.063.000
Mercoledì 28 febbraio: 2.028.000
Lunedì 26 febbraio: 1.929.000
Top 5 Valori Assoluti
Lunedì 31 dicembre: 1.912.000
Lunedì 21 gennaio: 1.835.000
Mercoledì 23 gennaio: 1.820.000
Mercoledì 9 gennaio: 1.783.000
Mercoledì 30 gennaio: 1.779.000
Bottom 5 Share
Venerdì 22 settembre: 8,45%
Venerdì 6 ottobre: 8,85%
Lunedì 18 settembre: 9,07%
Giovedì 12 ottobre: 9,18%
Giovedì 5 ottobre: 9,19%
Bottom 5 Share
Mercoledì 12 settembre: 9,12%
Lunedì 24 settembre: 9,30%
Venerdì 14 settembre: 9,56%
Mercoledì 3 ottobre: 9,72%
Giovedì 11 ottobre: 9,73%
Bottom 5 Valori Assoluti
Venerdì 22 settembre: 960.000
Giovedì 12 ottobre: 981.000
Venerdì 6 ottobre: 1.000.000
Giovedì 5 ottobre: 1.014.000
Giovedì 21 settembre: 1.028.000
Bottom 5 Valori Assoluti
Mercoledì 12 settembre: 989.000
Lunedì 24 settembre: 1.041.000
Mercoledì 3 ottobre: 1.043.000
Lunedì 15 ottobre: 1.093.000
Venerdì 14 settembre: 1.105.000

ANALISI DEI TARGET D’ASCOLTO

Il confronto a distanza tra “Vieni da me” e “Zero e Lode!” è interessante anche dal punto di vista dei target raggiunti. Si nota, infatti, un invecchiamento dell’età media di 2 anni tra il quiz con Greco (64 anni) e il talk show della Balivo (66 anni). Inoltre, mentre il primo raggiungeva il 6,7% di share nella fascia 15-34 anni, “Vieni da me” arriva solo al 5,3%. Netto calo anche nel pubblico di laureati, dove si passa dall’11% al 9% di share.

Infine, dall’analisi delle curve minuto per minuto risulta evidente lo zapping tra “Vieni da me” e “Detto fatto” su Rai 2. Appena uno va in pubblicità, la curva dell’altro programma si impenna per poi calare di nuovo nel momento del suo break. “Detto fatto” riesce a superare abbondantemente il milione di spettatori dopo le 15:40, al termine di “Vieni da me”.

66 anni è anche l’età media del pubblico de “Il Paradiso delle Signore”, leggermente meno âgée di quello de “La Vita in Diretta – Prima Parte” del 2017-2018 che si attesta a 67 anni. Da qui si comprende anche la netta differenza di pubblico con “Zero e Lode!”, che era la proposta più “giovane” di Rai 1.


Raccolta ed esposizione dati: Ruben Trasatti
Elaborazione curve e analisi target: ESC fan

83 Risposte

  1. NoteaMargine ha detto:

    Ammazza che analisi, complimenti! Saresti un ottimo consulente. Pensaci.

  2. Gluca ha detto:

    Analisi interessante e scrupolosa. Complimenti. Si evincono tante tante cose interessanti.

  3. Bubino ha detto:

    Estasiato da questo reportage, degno di un quotidiano nazionale o rivista del settore. Il sunto chiaro e preciso, sulle decisioni da prendere. Perchè i numeri sono numeri, aldilà dell’affetto per programmi, conduttori e attori.

  4. darkap ha detto:

    Questo è il frutto di settimane di lavoro condotto da me e un altro professionista del settore, ESC fan, che spesso leggete qui con l’anteprima delle curve.

    Il bilancio Auditel è abbastanza chiaro dalle Medie 26/38. “Vieni da me” è quello che fallisce di più la missione, pur con programma più lungo e meno interruzioni. Peggiora inoltre la media d’età, che con “Zero e Lode!” raccoglieva giovani e laureati, un pubblico che la Rai cerca.

    Dall’altro lato abbiamo una performance molto positiva de “Il Paradiso delle Signore” che, guarda caso, sta subendo la stessa fine del programma di Greco.

  5. Liukss ha detto:

    Ottima analisi!! Complimenti

  6. ESC fan ha detto:

    Grazie darkap. A questo punto, ai posteri l’ardua sentenza 🙂

  7. darkap ha detto:

    E si spera che sappiano decidere bene in Rai 😉

  8. Liukss ha detto:

    Sarebbe assurdo chiudessero la Balivo!! Sanno che significa “fidelizzare”?

  9. Sono Arcipieno ha detto:

    Complimenti Darkap. Di seguito le mie considerazioni:
    – dai calcoli si potrebbe fare per l’anno prossimo ZeL+Paradiso, bisogna però capire se il primo programma trainerebbe pubblico al secondo
    – secondo me il pregio di Vieni da me è di essere un contenitore “caciarone”, come la vecchia ViD;
    tuttavia, come ho scritto nel mio Punto dei Lettori, Rai1 soffre la dipendenza da talk pomeridiano, non sanno fare altri programmi e secondo me Vieni da me danneggia ViD
    – Vieni da Me e Detto Fatto si fanno concorrenza
    – Io continuo a sostenere la mia idea di un pomeriggio in cui ci sia:
    Zero e Lode
    Factual tipo Così Lontani così vicini
    ViD (che ingloberebbe Vieni da me)
    Paradiso

  10. Sono Arcipieno ha detto:

    Complimenti quindi a Darkap e ESC fan

  11. Liukss ha detto:

    La Balivo va contro soap e Maria nel pieno del suo apice.

    A settembre potrebbero fare così:
    14:00 Zero e Lode
    15.10 Vieni da me
    16.55 Tg1 + Meteo
    17.10 vita in diretta (Cucuzza)

  12. darkap ha detto:

    La Balivo soffre lo slot anticipato e condivide troppo pubblico con Rai 2. “Vieni da me” e “Detto fatto” non possono coesistere, ma Rai 2 non può rinunciare a “Detto fatto”.

    La cosa migliore da fare è dare la VID alla Balivo

  13. Liukss ha detto:

    Ho postato il mio fantapalinsesto

  14. Liukss ha detto:

    Se guardano gli ascolti andrebbe chiusa pure la Prova del cuoco.. ma sappiamo che non succederà mai (allo stato attuale) con la Isoardi in conduzione..

  15. Sono Arcipieno ha detto:

    Esatto! Come orari si potrebbe fare:
    14.00-15.20: Zero e Lode
    15.20-16.20: Factual (Così Lontani così vicini, Il dono, Sarà Sanremo, Italia da stimare)
    16.20-16.30: TG1
    16.30-18.10: ViD (Balivo-Matano, Balivo riprende Vieni da me)
    18.10-18.40: Paradiso delle Signore
    (oppure invertire gli ultimi due, ma secondo me la soap potrebbe fare meglio alle 18, quando sugli altri canali non c’è lo stesso genere)

  16. darkap ha detto:

    Vieni da me o deve partire finito “Detto Fatto” o “Detto Fatto” deve andare dopo “Vieni da me”.

    Direi che è più gestibile una cosa di questo tipo:
    14:00 Zero e Lode / o altro Quiz
    15:25 Il Paradiso delle Signore
    16:15 Vieni da Me
    17:15 Tg1/Tg1 Economia
    17:30 Vita in Diretta

    oppure dare la ViD alla Balivo, con format più leggero ed emozionale, e partire alle 16:15

  17. Liukss ha detto:

    Paradiso anche No!!! Giusta la chiusura.

  18. darkap ha detto:

    Un po’ come la Vita in Diretta… ora che chiudono passeranno secoli

  19. Liukss ha detto:

    Il paradiso va chiuso… Senza se e senza ma!! Giusta la scelta!!

  20. Liukss ha detto:

    Secondo me detto fatto non toglie molto
    Toglie molto canale5..

  21. darkap ha detto:

    Su questo ti saprebbe rispondere ESC fan, perché l’indagine su chi toglie a chi è sua

  22. darkap ha detto:

    Dovresti esporti di più 😛 per quale motivo andrebbe chiuso? Costi alti?

  23. Liukss ha detto:

    La Balivo comunque verso dopo le 15 sale.. dalle curve che avevo visto.
    Secondo me se partisse alle 15.10 farebbe bene

  24. Sono Arcipieno ha detto:

    Anche Tg1 si potrebbe abolire e fare una finestra in ViD, poi ci sarebbe già Matano

  25. darkap ha detto:

    Sale perché la platea generale si abbassa e se la mantieni allora la Share vola. Come abbiamo detto, è una tattica di Rai 1 quella di essere arrivati al blocco 14-15,40 / 15,40-16,30

  26. Bubino ha detto:

    GRAZIE Darkap
    GRAZIE Esc

    Persone speciali e competenti!

  27. Liukss ha detto:

    Vita in Diretta la possono affidare dandola a Cucuzza ma anche qua ci vorrebbe tempo per rifidelizzare di nuovo

  28. darkap ha detto:

    Fate molta attenzione alla storia di “Torto o Ragione”

    2015-2016 – dalle 15 alle 16,30: super-successo e record in share (13%)
    2016-2017 – dalle 14 alle 15,30: record negativo (7%) e chiusura definitiva

    Nulla è un caso.

  29. giu ha detto:

    Complimenti per la bella analisi puntuale e dettagliata.
    Tuttavia io auguro una conferma di Vdm, sia perchè trattasi di un contenitore pomeridiano leggero e smart che potrebbe nel tempo puntare alla sostituzione di una Vid ormai finita, sia perchè, come emerge anche da questa analisi, cambiare OGNI ANNO non porta a nulla di buono, se non a ricominciare tutto da capo ogni stagione. Il successo del day time di C5 deriva anche dal fatto che sai esattamente cosa e chi troverai ad un certo orario. Pertanto se si trova un programma che da segnali positivi, e Vieni da me li ha, allora va confermato, valorizzato, rafforzato. Nel primo pomeriggio di rai1 c’è bisogno di FIDELIZZAZIONE. Queste operazioni si creano negli anni.. un esempio su tutti? Detto fatto. Dopo la partenza negativissima sarebbe dovuto essere cancellato e invece io credo che bisogna essere lungimiranti e crederci, se c’è del potenziale. Forza Caterina, forza Vieni da me!

  30. Sono Arcipieno ha detto:

    Io non seguo le soap però il Paradiso sta facendo benino (forse perché va contro le pubblicità). Secondo me se messa contro la seconda parte di Barbara, potrebbe dare filo da torcere a quest’ultima

  31. giu ha detto:

    Per me deve essere semplicemente allungato fino alle 16.30. Salirebbe lo share e si ammortizzerebbero i costi.

  32. darkap ha detto:

    Il Paradiso lo chiuderesti o lo metteresti a panino tra VDM e VID?

  33. Sono Arcipieno ha detto:

    13.30-18.45:
    Rai1: TG1 – Vieni da me (talk) – Paradiso (soap) – ViD (talk) -> circa 3h20′ di talk
    Canale 5: Beatiful – Vita – UeD – Segreto – Pomeriggio5 ->circa 1h30′ di soap, circa 1h30′ di talk (2h30′ se consideriamo UeD)

    Find the difference

  34. darkap ha detto:

    Grazie, diciamo che tirare fuori la parte da raccoglitore dati che è in me è un caso eccezionale 😛 Preferisco scrivere!

  35. darkap ha detto:

    Grazie Gluca, abbiamo analizzato molti fattori di queste sfide 😉

  36. ESC fan ha detto:

    Intendi chi penalizza Rai1? Diciamo che Canale 5 ha un pubblico più simile a Detto fatto che a Rai1. Inoltre dall’anno scorso a quest’anno non ci sono grossi cambiamenti su Can5: cala in spettatori (-40.000) e cresce in share (+0,4%) nella fascia 14.00-15.30

  37. Max22 ha detto:

    Da riprendere zero e lode e lasciare pds
    Balivo integrata alla vid con tranche leggere

  38. giu ha detto:

    Il Paradiso io non lo chiuderei, lo metterei al posto dell’inutile Tg1, dalle 16.30 alle 17.20 prima di Vita in diretta

  39. giu ha detto:

    Io farei

    RAI1
    14.00: Vieni da me
    16.30: Paradiso delle signore
    17.20: Vita in diretta

    RAI2:
    14.00: Apri e vinci
    15.30: Detto fatto

  40. darkap ha detto:

    Good, anche se anche in questo contesto parliamo di tassativi duri a scomparire

  41. darkap ha detto:

    Un’integrazione tra reti migliore di quella attuale

  42. giu ha detto:

    questa sovrapposizione totale Detto fatto – Vdm ha penalizzato entrambi. Così invece faresti partire Vdm più libero della concorrenza interna e quando comincia ad ingranare dalle 15.30-15.40 Detto Fatto potrebbe aggiungersi

  43. Tex ha detto:

    Ottima analisi Darkap gli ascolti di VDM cambiano in base agli ospiti ..
    Io farei
    14 Reazione a catena (format conosciuto che potrebbe fare 14-16%)
    16.10 il paradiso delle signore
    17.00 vita in diretta

  44. darkap ha detto:

    Grazie 🙂 Poi però andrebbe trovato un rimpiazzo per il preserale estivo

  45. Alextv ha detto:

    Ottimo post ottima analisi

  46. Beppe ha detto:

    In altre parole….. “aridateci Zero e Lode”!

  47. Alextv ha detto:

    Io farei così
    13:30 Tg1
    14:00 Vita in diretta (inglobando vieni da me con ospiti e interviste)
    17:30 Tg1 Economia
    17:45 Paradiso delle signore
    18:45 Eredità
    Oppure
    14:00 Vita in diretta
    16:45 Tg1 Economia
    17:00 Vieni da me

  48. MrTv ha detto:

    Complimenti davvero! Articolo dettagliato, chiaro, ben scritto e molto interessante… adoro sempre di più bubino blog! ☺️ Alla luce di tutto peggio per Rai 1!! Chiedo a bubino e agli autori: pensate si possa fare un qualcosa di simile (anche meno dettagliato) sul pomeriggio di Canale 5? O su Beautiful/Una Vita? Da un po’ le due soap sono in netta crescita e mi piacerebbe saperne di più sulla composizione di pubblico, ascolti medi etc… grazie mille!! G

  49. Beppe ha detto:

    Ma rimettere Zero e Lode fino alle 15:15 e poi la Balivo fino alle 16:45, costerebbe tanto?

  50. Albe_91k ha detto:

    Complimenti per l’articolo, curato nei minimi particolari.

  51. andreatv99 ha detto:

    Complimenti per l’analisi molto accurata

  52. Tex ha detto:

    Rischiatutto

  53. Harold ha detto:

    Per l’anno prossimo propongo 2 ipotesi una meno costosa
    14:00 Zero e lode
    15:10 Vieni da me
    17:00 La vita in diretta
    una leggermente più costosa
    14:00 Zero e lode
    15:10 VID 1a parte conduzione maschile
    16:30 VID 2a parte con Balivo
    18:10 Il paradiso delle signore

  54. darkap ha detto:

    E chi lo sa, ormai la storia dei conti e delle cifre, a parte quelle di Paradiso, è la mancanza di trasparenza per paura di concorrenza

  55. Bolle ha detto:

    Complimenti per l’articolo!!

  56. darkap ha detto:

    La Balivo va spostata in avanti nel palinsesto, ha sovrapposizione tremenda con “Detto fatto”

  57. darkap ha detto:

    Infatti non abbiamo detto di chiudere Vieni da me ma solo che fallisce la missione 😉 Trovo però che non vada collocato alle 14, ma più in là nel palinsesto. Buona anche l’intuizione come sostituito della VID, ma non molleranno mai un format interno mobile e malleabile a piacimento.

  58. Ital ha detto:

    Complimenti a te e a Esc Fan …

  59. marta70 ha detto:

    pensavo di aver lasciato i miei complimenti per il pezzo approfondito…invece no. Allora rimedio subito. Bravi

  60. Nicholas 00 ha detto:

    Complimenti all’articolone

  61. Nicholas 00 ha detto:

    Io farei
    14:00 Zero e Lode! – A. Greco
    15:15 Verdetto Finale – V. Maya
    16:00 TG1 Flash
    16:05 Meteo
    16:10 pomeriggio in festa – C. Balivo
    17:00 Vid – F. Fialdini
    18:45 Preserale

  62. Nicholas 00 ha detto:

    Più drastico
    14:00 PdS daily
    15:00 Vid I
    16:00 TG flash
    16:15 Vid II
    18:45 Eredita

  63. Alfonso Buratti ha detto:

    Complimenti ragazzi, post sublime e super dettagliato, detto questo…Balivo alla vid e ritorno di zero e lode

  64. darkap ha detto:

    Grazie Marta 🙂 Il mio grazie vale cumulativo per tutti gli altri che ci fanno i complimenti, altrimenti riempirei l’area commenti!

  65. Veu ha detto:

    Bellissima analisi.
    Assurdo chiudere Il Paradiso delle Signore.

  66. Harold ha detto:

    Complimenti per questa analisi precisa e dettegliata. Io ho sempre trovato una pazzia togliere zero e lode perchè aveva un pubblico più giovane e maschile (mi sembra un pregio e non una colpa visto quanto questo pubblico scarseggi al pomeriggio sopratutto della prima rete). Bastava trovare un programma da mettere alle 15:15 che riuscisse a catturare il pubblico di zero e lode e fornisse un buon traino alla VID, linea blu/bianca forse ne sarebbe stata in grado

  67. Bolle ha detto:

    Alla fine Teodoli, scegliendo questo slot per “Vieni da Me”, è andato a danneggiare anche “Detto Fatto”, che rispetto alla scorsa edizione è in leggero calo

  68. Rete4ever ha detto:

    Analisi completa e veritiera complimenti
    Follia chiudere il paradiso

  69. Mattietto ha detto:

    Super Articolo! Complimenti agli autori.

  70. Sante Indignato Longo ha detto:

    Ottima analisi.

  71. Ammerde ha detto:

    Scusate, arrivo tardi ma…

    Bellissimo articolo che rimette le cose a posto, in puro stile bubinoblog original!

    Grande raccolta dati, grande elaborazione e chiarissimi grafici.

    Da 900.000 a 1.900.000 in 3 mesi… da 9 a 15% con trend sempre crescente… ora ci sono tutti i dati a raccontarlo bene.

    E questo dimostra che follia sia chiudere il paradiso delle signore, da un punto di vista di ascolti, anche senza considerare, ma andrebbero considerati, tutto l’indotto, le vendite all’estero, lo scouting di attori e maestranze, e il traino che le soap creano… vedi Serena Rossi, Gabriele Muccino e i mille nomi nati da un posto al sole…

    … compresa Greta Scarano, per chi la ama, e anche se lei ora cancella la cosa dal currriculum…

    … e Valentina d’agostino (la madre della scomparsa in ISDA).

    Grazie darkap, nella top dei tuoi post dopo la segnalaziona del dottore in antichissimo tempo!

    p.s. poi c’è il lato solo gusti… che sono naturalmente soggettivi… ma adesso era proprio carino da guardare… è davvero un peccato perderlo come gioiellino.

  72. Ammerde ha detto:

    Ecco, un po’ più giusto 🙂

  73. Ammerde ha detto:

    però quelle di paradiso lanciate subito… e sempre sbagliate… perchè alla rai alla fine costava 17 milioni non i 23, 25, 30 di cui si è parlato…

    di vdm ecc niente dati. mmm….

  74. Ammerde ha detto:

    ma esattamente perchè, dopo un post che dimostra che il vero boom lo ha fatto paradiso, e non la balivo che è un costo inutile, bisogna premiare la balivo? io non capisco…

  75. Ammerde ha detto:

    the best.

  76. Ammerde ha detto:

    40 MINUTI DI PUBBLICITA’.
    ANCORA STE FAKE NEWS.

  77. Ammerde ha detto:

    Fidelizzazione: vero
    Premiare un programma che ha dato segnali positivi: vero
    Non cambiare ogni anni: vero.

    Quindi stai proponendo la conferma del paradiso, vero? :))

  78. Ammerde ha detto:

    Quella sarebbe la prima da sostituire.
    Lei, non il programma che senza di lei faceva SEI PUNTI IN PIU’.
    Scandaloso.

  79. Ammerde ha detto:

    Esatto. Quale motivo?
    Il post e i dati VERIHHH usciti hanno dimostrato proprio il contrario.

  80. darkap ha detto:

    Non ti preoccupare, i ritardatari sono sempre ben accetti. Io di solito sono uno di questi! 😀

  81. darkap ha detto:

    Grazie Ital! Ma ci leggono, non preoccuparti!

  82. Ammerde ha detto:

    E due. Che problema hai con paradiso?
    Ah ok, ho capito.
    Fedelissimo della Balivo per cui la performance di paradiso evidenzia lo zero della Balivo. Chiaro.
    Ecco i bei motivi per cui 500 persone che hanno lavorato bene e fatto ascolti e risultati resteranno a casa. per non fare ombra alla balivo.
    Roba da peggiore mediaset, però in rai.

  83. Erodio76 ha detto:

    Ottimo articolo, complimenti!