Crea sito

UOMINI E DONNE – RECENSIONE PRIMA PUNTATA: NUOVO STUDIO MA ALL’INSEGNA DELLA TRADIZIONE

Oggi alle 14:45 è tornato il famoso people show di Canale 5 ideato e condotto da Maria De Filippi, Uomini e Donne, con tante novità ma all’insegna della tradizione.

La prima è lo studio. Il pubblico è posto dietro i troni e non più frontalmente; la seconda grande novità è la passerella (da dove è scesa Gemma) che si trova in posizione sopraelevata rispetto al piano dello studio. Insomma, dopo 25 anni lo studio si è radicalmente trasformato, rispettando però la natura del programma. Da quest’anno non c’è distinzione tra trono giovane e trono over. Altro fattore che caratterizza la trasmissione sono i plexglass tra i tronisti e i cerchi a terra, sempre per far rispettare le regole anti-Covid.

La puntata, partita puntualmente alle 14:45 dopo Una Vita, si apre con l’eterna “saga” Tina e Gemma.

Gemma come era noto si è fatta un lifting facciale e a questo proposito, viene fatto visionare un lungo filmato dove viene mostrato il percorso di Gemma. Al termine del filmato Gemma, fa il suo ingresso in studio dalla passerella sopraelevata.

L’argomento cardine della puntata è stato senza dubbio il lifting di Gemma, molto soft visto che la Galgani appare pressochè identica, rimarcato più volte da Tina (e non poteva essere altrimenti).

Successivamente si passa ad un confronto tra Gemma e Nicola: la discussione si anima grazie ai tronisti che intervengono con le loro opinioni a riguardo, ma anche grazie a Tina e Ganni Sperti.  Altra novità è che si può ballare in coppia, ma rigorosamente con la mascherina.

Come ultima cosa, la presentazione dei nuovi tronisti di quest’anno. Si conclude così la prima puntata della 25° stagione di Uomini e Donne.

5 Risposte

  1. Sabato ha detto:

    Ma oggi i corteggiatori e le corteggiatrici non erano al centro dello studio, ai due lati?
    Ah, quindi avranno posizione diversa in base al tipo di trono… boh, lo studio non mi convince

  2. Roberto ha detto:

    Maria per salvare il trono giovani dal rischio flop lo ha unito al trono over. Non c’entra nulla il Covid in questo caso.
    Studio promosso, luminoso e gradevole
    Per il resto, gli ingredienti sono i soliti. Ma sta in quelli la forza del programma.

  3. Mattietto ha detto:

    Poltrone rosa e blu per i corteggiatori e le corteggiatrici dei troni giovani.

  4. xXxGiOsInOxXx ha detto:

    L’errore più grande è stato togliere il contatto con il pubblico a Tina , troppo lontano!

  5. Sabato ha detto:

    Ma a chi sono destinate le poltrone, rosa da un lato e blu dall’altro, oggi vuote? E perché posizionare il pubblico in parte dietro ai troni e in parte dietro alle poltrone rosa e blu, nelle ultime file? Questo studio sembra più una bozza che un progetto definitivo…