Crea sito

VITTORIA PUCCINI: VI PRESENTO ELENA GUERRA, IL PUBBLICO MINISTERO DE #ILPROCESSO

Vittoria Puccini è la protagonista de “Il Processo”, la nuova serie legal thriller di Canale 5 in onda in prima serata da stasera. L’attrice che venne lanciata e consacrata da “Elisa di Rivombrosa”, proprio su Canale 5, ha parlato del suo ruolo, il pubblico ministero Elena Guerra, come si è preparata e i progetti futuri in un’intervista rilasciata a Tv Sorrisi e Canzoni. A seguire riportiamo i passaggi principali.

Il pubblico ministero Elena Guerra.

«Elena è una donna dura, che crede nella giustizia e nel lavoro. E per il lavoro ha sacrificato la sua vita privata. La serie inizia col suo matrimonio in crisi, il marito le dà un aut aut: o ti prendi una pausa per passare del tempo insieme a ricucire il nostro rapporto, oppure ti lascio. Lei accetta, perché ama suo marito e non vuole perderlo, ma inaspettatamente le viene assegnato il caso di una ragazza uccisa e non riesce a non occuparsene. Anche perché scopre di essere intimamente legata alla giovane vittima».

La preparazione alla parte.

«Sono stata in tribunale, ho visto come funziona tecnicamente un processo, poi ho parlato con alcune donne pm dell’Antimafia. Quello del pubblico ministero è un lavoro molto interessante che ne racchiude tanti. Al di là della conoscenza della legge, il pm deve avere un istinto nell’indagare e nel raccogliere le prove. Negli interrogatori deve essere anche un po’ psicologo per capire se una persona sta mentendo e per decidere se per tirarle fuori informazioni serve più durezza o più dolcezza. E poi il pm deve essere un attore, perché in aula deve conquistare, affascinare attraverso le arringhe i giudici e la giuria popolare».

Gli anni di Rivombrosa.

«Mi è capitato di rivedere delle mie interviste subito dopo “Elisa di Rivombrosa”, avrò avuto 24 anni, e già avevo una parlantina e una sicurezza che non mi ricordavo di possedere. Adesso ne sono consapevole, è una cosa che ho sviluppato grazie al lavoro».

Gli obiettivi di Vittoria.

«Ero sicura che sarei diventata mamma presto, la maternità l’ho sempre sentita congeniale a me, forse anche grazie alla mia famiglia numerosa. Infatti Elena (la figlia che ha avuto con Alessandro Preziosi, ndr) l’abbiamo voluta quando ero molto giovane. A livello professionale invece il lavoro di attrice è stata una scoperta, dal momento che mi vedevo come “donna di legge”. Ma lo sfizio me lo sono tolto adesso, interpretando Elena Guerra. La bellezza di questo lavoro è proprio che puoi vivere tutte le vite che vuoi, tutte le donne che vuoi, con le loro mille sfaccettature».

I prossimi progetti.

«Il 9 gennaio esce “18 regali”, tratto dalla storia vera di Elisa Girotto, una donna coraggiosa che ha scoperto mentre era incinta di essere malata di un tumore al seno e ha lasciato 18 regali per la figlia da scartare ogni anno fino al 18° compleanno. È un film che racconta la maternità in modo intenso. E sempre a gennaio sarò sul set di una nuova serie per la tv».

8 Risposte

  1. IMMA #rosyabate ha detto:

    Che brava Vittoria.. In bocca al lupo

  2. Ital ha detto:

    L’abbiamo ammirata …in Mentre ero via su Rai 1, non possiamo non seguirla in una fiction …che si preannuncia interessante dai promo e da alcune interviste ai protagonisti …davanti e dietro il set ….come Stefano intervistato a Bubinoblog….https://bubinoblog.altervista.org/stefano-lodovichi-ilprocesso-e-unico-attuale-sexy-ma-non-chiamatela-fiction-e-una-serie/

  3. Paulucci ha detto:

    Dai promo sembra una bella serie tv stile Netflix. Spero vada bene In tv ma ne dubito…

  4. Alextv ha detto:

    18/20 % su Rai1
    12/14% su Canale5

  5. Saruzzo ha detto:

    In bocca al lupo a Victoria e a Fiction Mediaset🤞🏻🍀

  6. Tex ha detto:

    Vittoria è una delle più brave attrici italiane mi è piaciuta molto quando ha interpretato Anna Karenina

  7. Atomth ha detto:

    In bocca al lupo a Vittoria che è una delle nostre più grandi attrici e a Mediaset che sta dimostrando di credere un po’ di più nel comparto fiction.