Crea sito

VITTORIO SGARBI FA PACE CON BARBARA D’URSO PER RISARCIRE ANTONIO DI PIETRO?

Dopo una furibonda lite in diretta e un video in cui annunciava di voler portare in Tribunale Barbara d’Urso, domenica abbiamo visto un mansueto Vittorio Sgarbi tornare sui suoi passi nello studio di Live.

Ma proprio due giorni dopo il video di YouTube (24 febbraio) in cui il critico d’arte rincarava la dose contro la nota conduttrice, è uscita una notizia che non ha avuto risalto. E’ uno dei motivi della “pace” televisiva?

Il Resto del Carlino riferisce infatti in data 26 febbraio:

L’ex pubblico ministero del pool di Mani pulite Antonio Di Pietro e il critico d’arte Vittorio Sgarbi si incontrano a Macerata, ma in tribunale. Dopo aver vinto undici cause contro l’onorevole, Di Pietro ha infatti chiesto di avere i risarcimenti previsti, che ammontano in tutto a 186mila euro. Per questo ha avviato una procedura esecutiva al tribunale maceratese, competente sulla questione visto che Sgarbi è residente a San Severino.

Le sentenze ora sono diventate esecutive e Antonio Di Pietro è passato all’incasso.

Per prima cosa ha individuato tutta la lista di potenziali creditori di Sgarbi, dai quali prendere le somme: la Camera, visto che è deputato, l’Inps, poiché percepisce una pensione da funzionario statale, il Comune di Sutri di cui è sindaco, la casa editrice La nave di Teseo con cui ha pubblicato diversi libri (…).

E infine gli emolumenti che riceve da Rai, Mediaset, La 7 e Rti (sempre gruppo Mediaset) per le varie comparsate in televisione. A tutti questi possibili creditori di Sgarbi, Di Pietro ha personalmente notificato i documenti che lo riguardavano avviando la procedura esecutiva a Macerata per i pignoramenti.