VOGLIO ESSERE UN MAGO, IL NUOVO REALITY DI RAI2: IL COLLEGIO INCONTRA HARRY POTTER

Da martedì 21 settembre, alle ore 21:20 su Rai2, per cinque prime serate va in onda “Voglio essere un Mago!”, il nuovo reality-talent prodotto da Rai2. Il successo del cult Il Collegio incontra la magia di Harry Potter.

C’era una volta e ci sarà domani la magia, un’arte misteriosa e invisibile, e una scuola ambientata in un suggestivo e fiabesco castello dove per partecipare bisogna eccellere soprattutto in una materia: la fantasia. La mission è divertire, appassionare e sorprendere, ma soprattutto creare un mondo dove tutto è possibile.

Protagonisti 12 “teen wizard”, 7 ragazzi e 5 ragazze, provenienti da tutta Italia, d’età tra i 14 e i 18 anni, con caratteri e personalità diverse, accomunati da un’unica grande passione: l’arte della magia. Saranno divisi in tre casate – le Volpi Rosse, le Piume D’Oro e gli Abisso Blu – studieranno e perfezioneranno le arti magiche, si sfideranno per superare gli esami ed evitare la bocciatura: solo alcuni di loro conquisteranno il Diploma di mago e il migliore si aggiudicherà la bacchetta d’oro. Per raggiungere questo obiettivo dovranno rispettare le regole del castello, mettere a frutto le loro doti, conoscere al meglio i trucchi e gli strumenti magici.

Nella scuola, che li ospiterà per circa un mese, verranno insegnate tre arti magiche: grandi illusioni, mentalismo, e micromagia. L’insegnamento di ognuna di esse sarà affidato a un professore d’eccezione: Eleonora Di Cocco per le grandi Illusioni, Federico Soldati per il mentalismo, Jack Nobile, Hyde e Sbardper la micromagia.  Come nella migliore tradizione delle scuole di magia, il corpo docente sarà presieduto da un “magister”, Raul Cremona, che avrà il compito di supervisionare gli “apprendisti” e gli insegnanti nelle loro attività. A vigilare su tutti, uno dei più grandi e famosi illusionisti al mondo: Silvan, “il mago dei maghi”, narratore degli eventi che racconterà le evoluzioni di ognuno dei ragazzi.

I giovani apprendisti stupiranno gli spettatori con spettacolari trucchi magici ma la magia diventerà scoperta di sé e delle proprie potenzialità oltre che oggetto di studio. Avranno 5 settimane per superare i propri limiti, per crescere e diventare un po’ più adulti. Ciascuno potrà sviluppare il “talento che ha in sé” contando sulle proprie capacità. Per il pubblico sarà un’occasione per conoscere le storie, i sogni, le paure e le speranze di questi “teen wizard”, vedere nascere amicizie, amori e rivalità: un romanzo di formazione contemporaneo in un’ambientazione fiabesca e fuori dal tempo. Uno spettacolo entusiasmante per tutta la famiglia.

Nella prima puntata gli aspiranti maghi faranno il loro ingresso nel castello fiabesco di “Voglio essere un mago!”: Pasquale Guercia (16, Salerno); Luca Funzione (18, Sarzana – SP); Giulia Serafin (17, Treviso); Giuseppe Capitolino (15, Cleto – CS); Marco Loffredo (17, Napoli); Silvia Lollino (18, Varese); Giulia Mangialomini (16, Castelvetrano -TP); Giorgio Andolfatto (16, Torino); Elettra Tercon (17, Ferrara); Christian Ceresera (18, Brescia); Daniel Motta (17, Villasanta – MB); Matilde Carioli (14, Bergamo). Incontreranno il MagisterRaul Cremona, che darà loro il benvenuto, spiegando cosa dovranno aspettarsi dalla scuola di magia e in cosa consisterà il loro percorso. I ragazzi saranno divisi nelle 3 casate e parteciperanno alle loro prime lezioni.

In ogni puntata gli apprendisti dovranno affrontare le verifiche di casata: ogni casata dovrà preparare un’esibizione in una delle tre materie insegnate al castello (Mentalismo, Grandi Illusioni e Micromagia). La squadra peggiore dovrà affrontare gli esami di sbarramento. In questo frangente, ogni componente della casata è a rischio bocciatura e, per evitarla, dovrà dimostrare di avere le competenze pratiche e teoriche necessarie per rimanere nella scuola. Inoltre ben presto gli aspiranti maghi verranno raggiunti al Castello dai “Babbaloni”giovani influencer estranei al mondo della magia, ma veri e propri “maghi dei social”.