Crea sito

X FACTOR 2018: MA QUALE ARGENTO… IL VERO PROBLEMA E’ NEL CLAIM

La prima puntata della dodicesima edizione paga l’effetto “ripetitività”

Risultati immagini per x factor agnelli contro fedez

No. Il problema di X Factor non è l’esclusione di Asia Argento. Il problema di X Factor è in quel “SING DIFFERENT!” scelto per promuovere la nuova edizione. Niente di più sbagliato per un programma che ha disperatamente bisogno di “parlare diverso” più che di “cantare diverso”. Come non pensarlo quando si ha la (s)fortuna di assistere per l’ennesima volta a un inconcludente dibattito sulla mission del talent, inscenato questa volta da Fedez e Manuel Agnelli in seguito alla performance di un imprenditore agricolo che molto autoironicamente si è presentato con “Orto”. Se per Fedez “non c’è mercato”, per  Agnelli “chi se ne frega del mercato!”, ma per il neosposo resta ancora un “no, anche dimenticando lo scopo del programma”. Morale: non importa chi ha ragione, tanto si sa che la questione prima o poi tornerà fuori di nuovo, come è consuetudine dal 2008 a questa parte.

Certo, in vista del prosieguo è quasi scoraggiante pensare che questo leit-motiv sia stato ancora una volta motivo di discussione, tra l’altro l’unica mostrata durante la prima puntata di questa edizione. Un debutto che, al di là dell’affaire Argento, non ha fatto altro che confermare ulteriormente quanto il talent sia ancora alla ricerca di nuovi stimoli che però sembrano non voler arrivare. È mai possibile che in un programma in onda da dieci anni, dopo undici edizioni e una in essere, ci si continui ancora a chiedere quale mission abbia? E soprattutto che non si riescano a trovare nuovi spunti di riflessione su cui impostare e rinvigorire la narrazione?

TALK DIFFERENT” sarebbe quindi di sicuro molto più appropriato di SING DIFFERENT! Anche perché musicalmente, per quanto se ne dica, non sembra esserci tutta questa urgenza di “cantare diverso”. Almeno non per ora. E il successo che sta riscuotendo in rete la “Cherofobia” della 16enne Martina ne è la dimostrazione. Nulla che non si possa dire di “mai visto, né sentito prima” ma che comunque, per una singolare combinazione di fattori, continua a fare presa sul pubblico e a far sì che X Factor sopravviva nel tempo. Anche se, davanti al calo di ascolti della prima puntata, forse sarebbe meglio cominciare a farsi qualche domanda.

2 Risposte

  1. Ital ha detto:

    Troppo presto per criticare la nuova stagione …preferisco parlarne …dopo aver visto questo ciclo ….nel suo complesso ….
    Gli slogan …lasciano il tempo che trovano ….sono i risultati e i talenti che decollano dallo show …a parlare …ovvero i fatti …

  2. Cristian #UnDomani ha detto:

    Sono d’accordo su tutto tranne sulla parte di Martina
    Penso che la missione dei talent servano appunto a scovare talent e a prepararlo
    Mattina è estremamente un talento da preservare e portare avanti oltre che essere parte di un genere tutto nuovo(non ha ancora un nome)che finora è stato portato in campo solo da Ultimo allo scorso Festival